Selfcare

Chi sono le persone altamente sensibili, e come capire se lo sei anche tu

donna allo specchio
Se ti emozioni spesso e senti il bisogno di stare sola forse potresti essere una persona altamente sensibile: come capirlo e di cosa si tratta

Ti emozioni facilmente, provi un’empatia estrema per gli altri e ti commuovi spesso? Forse potresti essere una delle tante persone altamente sensibili. Chiamate HSP, ovvero High Sensitive Person, sono persone che vivono con intensità e con grandissima sensibilità l’esistenza, ma spesso non vengono comprese e per questo considerate “deboli”.

Il fenomeno è stato analizzato e studiato da Elaine Aron, esperta in psicologia clinica che ha scritto The Highly Sensitive Person. Nel suo libro l’esperta non solo ha svelato che il 15/20% della popolazione mondiale è altamente sensibile, ma ha anche evidenziato le caratteristiche di queste persone.

Chi sono le persone altamente sensibili

Le persone altamente sensibili spesso si sentono poco comprese dagli altri, proprio perché la loro grande sensibilità viene scambiata per una forma di debolezza. In realtà possiedono una marcia in più perché riescono a capire se stessi e gli altri in modo molto più profondo e sincero. Non solo: coscienza, intuito e sensibilità sono per queste persone il segreto per sentirsi più sicure e vivere un’esistenza piena e felice.

VEDI ANCHE

Cosa fare se ci sentiamo troppo sensibili?

Lifestyle

Cosa fare se ci sentiamo troppo sensibili?

Purtroppo chi è altamente sensibile spesso è costretto a scontrarsi con una società in cui vengono premiate l’arroganza, la spudoratezza e la competizione. In questi casi cadere nella trappola del “sentirsi inadeguati” è facile, così molti HSP finiscono per cercare di adattarsi alle aspettative degli atri e di assecondarle, vedendo la sensibilità come un elemento da nascondere.

Le caratteristiche delle persone altamente sensibili

Fra i primi studiosi a individuare le caratteristiche delle persone altamente sensibili, Elaine Aron ha evidenziato quattro categorie di elementi che identificano questi soggetti.

  • Profondità di elaborazione

Tutte le persone altamente sensibili hanno pensieri profondi e intensi. Hanno bisogno di molto più tempo degli altri per riflettere e prendere decisioni, per affrontare cambiamenti e per confrontarsi. Hanno inoltre un ottimo intuito.

  • Sovra-stimolazione

Gli HSP percepiscono tutte le emozioni e le sensazioni in modo profondo, notando ogni dettaglio, anche il più piccolo. Questo li porta ad avere buone intuizioni, ma anche a sentirsi spesso stressati per via di una sovraesposizione. Il più delle volte colgono elementi che sfuggono allo sguardo altrui e che nessuno noterebbe, come tessuti, disordine, luci forti oppure suoni. Dopo essere stati esposti a questi stimoli e aver raccolto le informazioni, le persone altamente sensibili hanno necessità di trascorrere del tempo da sole, in una zona tranquilla e silenziosa.

  • Empatia e reattività emotiva

I recettori neuronali degli esseri umani sono utili per comprendere il linguaggio non verbale, dalle posizioni del corpo alle espressioni facciali sino alle emozioni. Le persone altamente sensibili hanno un numero maggiore di questi particolari neuroni, ciò le porta a vivere con intensità maggiore l’empatia verso gli animali e le persone. Per questo motivo tendono ad essere influenzate maggiormente dai mutamenti degli stati d’animo di chi hanno accanto. In sostanza vivono molto profondamente qualsiasi avvenimento.

  • Sensibilità ai dettagli

Le persone altamente sensibili hanno la capacità di cogliere anche i dettagli più piccoli e che potrebbero apparire insignificanti agli occhi degli altri. Colgono gli spunti non solo verbali, ma anche non verbali, dando importanza a cose che per la maggior parte delle persone passerebbero inosservate.

VEDI ANCHE

Come ci si rapporta a un partner ipersensibile: 4 consigli utili

Lifestyle

Come ci si rapporta a un partner ipersensibile: 4 consigli utili

Come capire se sei altamente sensibile

Emozioni forti che non riesci a controllare, commozione e bisogno di stare da soli: i tratti delle persone altamente sensibili sono piuttosto comuni e si possono individuare con facilità. Come capire se anche tu sei una HSP? Se rispondi si alla maggior parte di queste domande forse hai una estrema sensibilità.

  • Provi emozioni intense e forti molto spesso;
  • quando guardi un film o leggi un libro resti coinvolta immediatamente e ti immedesimi;
  • nella Natura ti senti bene e hai la sensazione di ricaricarti;
  • quando esci da luoghi affollati, come ad esempio il centro commerciale, ti senti stanca;
  • spesso provi fastidio a causa dei rumori forti;
  • a volte non sopporti eccessivi stimoli esterni;
  • hai una vita interiore articolata e complessa;
  • hai sempre l’impressione che gli altri vivano con maggiore facilità la loro interiorità;
  • sei molto coscienziosa;
  • provi stress e angoscia all’idea di avere delle questioni in sospeso;
  • quando qualcuno ti osserva ti senti in imbarazzo e non riesci a fare nulla;
  • hai spesso paura di sbagliare.

Perché la sensibilità è un superpotere

Le persone altamente sensibili sono spesso criticate e derise, così finiscono per sentirsi inadatte alla società moderna. In realtà la loro grande sensibilità è una sorta di superpotere che può aiutarle a vivere meglio, basta solo comprenderlo. Ad esempio chi è più sensibile ha una maggiore percezione del mondo che lo circonda e riesce ad avere delle intuizioni elevate. Se sei un HSP ti sentirai legato maggiormente alle persone che hai accanto, vivendo con intensità le piccole gioie dell’esistenza e godendotele al meglio.

Non solo, le persone HSP conoscono il valore dello stare in compagnia, ma sanno anche godere della solitudine. Non hanno paura di restare da sole, al contrario, cercano momenti di relax in cui riflettere e ricaricarsi completamente in solitudine. In questo modo imparano a conoscersi davvero e ad amarsi per ciò che sono.

Riproduzione riservata