Selfcare

Anche un’amicizia può diventare una relazione tossica

Due ragazze vivono un'amicizia tossica sedute su due poltrone
Capire quando un’amicizia è tossica non è così semplice. Ma esistono dei segnali inequivocabili che dobbiamo prendere in considerazione

Come capire se un'amicizia è tossica

Una profonda connessione emotiva lascia spesso poco spazio di manovra per riconoscere delle red flags che sventolano in maniera evidente. Per questo capire quando un’amicizia è tossica può risultare davvero difficile, soprattutto se la stiamo vivendo in maniera intensa e totalizzante. Mancanze di rispetto, sensi di colpa, ansia, frustrazione, attenzioni unilaterali, sono solo alcuni dei segnali che indicano che il rapporto di amicizia che stai vivendo ha qualcosa che non va e che potresti vivere, senza nemmeno accorgetene in maniera conscia, un’amicizia tossica limitante e logorante.

Come capire quando un’amicizia è tossica e liberarci finalmente da una situazione che mina la nostra salute mentale e l'amore verso noi stesse? Ecco alcuni suggerimenti utili che ti aiuteranno a cogliere i campanelli d’allarme e a tutelare il tuo benessere psicofisico.

VEDI ANCHE

Ecco perché chiudere una relazione tossica è così difficile

Lifestyle

Ecco perché chiudere una relazione tossica è così difficile

Cercano di cambiarti

Quante volte capita, soprattutto in adolescenza e all’inizio di una relazione d’amicizia, di essere attratte dalla personalità, dal modo di vestire e pensare di una nostra amica. Volerla emulare è qualcosa di naturale, soprattutto quando si è giovani, ma capire di essere diverse e apprezzare ciò che siamo, senza snaturarci, è il passo successivo per differenziare entrambe le personalità e dare il via a un rapporto paritario basato sull’unicità di ognuna. Questo è sano.

Succede però, molto spesso, che l’emulazione non si fermi ai primi tempi e che anzi venga alimentata dalle continue richieste della nostra amica relative al fatto che dovremmo cambiare per essere davvero accettate dagli altri. Un’amica che sostiene il fatto che tu metta in dubbio la tua persona, le tue idee, il tuo carattere e la tua immagine per emularla o per assomigliare a qualcuno di diverso da te, ti sta facendo del male.

Cercare di cambiarti o semplicemente avallare il fatto che tu non ti senta adeguata o all’altezza di determinate situazioni è un comportamento tipico di una persona che non ti vuole bene, non ti stima e come un vampiro energetico cerca di assorbire tutta la tua essenza riducendoti a una copia triste, insicura e fragile di un ideale lontano da ciò che sei davvero.

Sono gelose dei tuoi amici

Spesso un’amicizia tossica si rivela quando abbiamo a che fare anche con altri amici. Succede infatti che l’amico o l’amica con cui abbiamo questo legame “speciale” non intenda condividerci con altre persone. La gelosia che prova nei confronti di una cerchia di persone che frequentiamo è tale da mettere un vero e proprio veto alla frequentazione. Lei/lui o loro. Questa sarà la scelta a cui possiamo essere messe di fronte, una scelta che palesa una tossicità di fondo e che altro non è che la lampante dimostrazione che ciò che stiamo vivendo è un’amicizia tossica.

Lasciare andare le persone tossiche nella tua vita è un grande passo nell'amare te stesso.

Hussein Nishah

VEDI ANCHE

Se li conosci li eviti: 9 tipi di vampiri energetici

Lifestyle

Se li conosci li eviti: 9 tipi di vampiri energetici

Dai tanto e ricevi poco

Dare e avere. No, non siamo nel bel mezzo di una partita doppia, siamo all’interno di una relazione di tipo amicale in cui si da tanto e giustamente si vorrebbe anche ricevere. Non si parla di cose materiali, si parla di attenzioni, parole di conforto, presenza, abbracci. In poche parole si tratta semplicemente di esserci. Eppure accade che ci ritroviamo ad essere costantemente di supporto alla nostra amica e di ricevere in cambio un livello di attenzioni pari a zero.

Sappiamo tutto della sua vita, dei suoi momenti no, della sua travagliata situazione sentimentale, ma ci accorgiamo che lei di noi sa ben poco. Non ha tempo da dedicarci, non dà valore a ciò che pensiamo e che proviamo e la sua presenza fisica è una totale assenza emotiva.

Ti senti sminuita

Tra i segnali da prendere in considerazione per capire quando un'amicizia è tossica, c’è senza dubbio il fatto che ti senti inferiore. Agli albori del rapporto probabilmente non ti sentivi in questo modo, ma più passa il tempo è più ti rendi conto che la presenza di quella determinata amica nella tua vita ti abbatte, ti svuota e ti fa sentire meno di ciò che sei. Non ti senti mai all’altezza, non si senti valorizzata e non riesci a valorizzati nemmeno tu.

Senti di non rispettare certe aspettative, di non essere abbastanza, di essere costantemente e in ogni ambito, inferiore alla tua amica. Questo è totalmente sbagliato. Un’amicizia sana non potrà mai farti sentire in questo modo. Un’amicizia che parte da solide basi rafforzate da empatia, sincerità , trasparenza, affetto e fiducia non arriverà mai ad abbatterti o sminuirti, anzi. Un’amica vera ti valorizzerà, ti ascolterà in maniera sincera e attiva, ti conforterà e sarà una presenza costante, seppur non invadente, nella tua vita.

Un’amicizia sana non ti soffoca, non ti mette a disagio, non ti pone in secondo piano e non è egoriferita. Un’amicizia tossica invece si esplica proprio in tutta questa serie di dettagli che indicano palesemente che qualcosa non va. Questi sono i segnali per capire quando un'amicizia è tossica, ma ne esistono molti altri, tutti accomunati da un disagio interiore che proviamo quando siamo in presenza di una persona che crediamo amica, ma che in realtà sta solo assorbendo le nostre energie per rinvigorire il suo ego e minare la fiducia che abbiamo in noi stesse.

Riproduzione riservata