Selfcare

Perché scrivere fa bene: la tecnica del journaling

Donna scrive diario
Pronta a riscoprire te stessa e a comprenderti meglio? Guardati dentro scrivendo con la tecnica del journaling

Uno strumento per migliorare la tua esistenza e prenderti cura di te stessa: si tratta del journaling. Una tecnica di cui tutti parlano, ma che in pochi conoscono davvero. Ti ricordi quando da piccola scrivevi tutte le sere sul tuo diario segreto, annotando quello che ti era successo durante la giornata, fra piccoli flirt, confidenze con le amiche e interrogazioni a scuola?

Beh, ora che sei adulta è arrivato il momento di riprendere in mano quel diario e di trasformarlo in qualcosa che ti aiuterà a vivere meglio. Il journaling parte proprio da qui, dal potere della scrittura come metodo per comprendere sé stessi e raggiungere una nuova consapevolezza.

VEDI ANCHE

5 strategie selfcare per ridurre lo stress

Lifestyle

5 strategie selfcare per ridurre lo stress

Cos’è il journaling

Il termine inglese “journal” significa “quaderno” oppure “diario”. Questa pratica, nata negli Stati Uniti, consiste nella scrittura con un flusso libero dei pensieri. Non a caso il journaling viene utilizzato nei percorsi di coaching. Il gesto di scrivere infatti permette di “trare fuori” tutto ciò che si ha dentro senza lasciarsi fermare da blocchi mentali.

Il mondo in cui viviamo oggi ci porta a lasciarci distrarre dalla tecnologia e ci impedisce di ritagliarci momenti della giornata in cui riflettere su noi stesse. A volte, invece, sarebbe meglio fermarsi, fare un respiro, e fare un punto della situazione, per poter proseguire per la strada giusta o cambiare rotta.

La scrittura è un’alleata per liberarti dai pensieri, per analizzare ciò che stai vivendo e per sentirti finalmente libera. Ci sei solo tu e la pagina bianca: prendi la penna e lasciati andare, raccontando pensieri, portando alla luce problemi e, perché no, soluzioni.

I benefici del journaling

Perché fare journaling? Molte persone sono frenate da questa pratica e di sicuro anche tu all’inizio avrai aggrottato la fronte: tenere un diario è roba da bambini! Si tratta di un pregiudizio da superare subito! Il journaling infatti è uno strumento ottimo per stimolare la tua creatività e allenarla.

Scrivendo, un passo dopo l’altro, riuscirai a far uscire i pensieri, li vedrai comparire sulla carta, dando forma alle idee che affollano la tua mente. Leggendo, poi, potrai conoscere una nuova parte di te e un punto di vista differente.

Il journaling può aiutarti a svuotare la tua mente dai pensieri, fermare per un attimo il tempo – che scorre troppo veloce, fra mille impegni – ritrovare la calma e abbassare il livello di stress. Consente di praticare l’ascolto interiore, stimolando intuito e consapevolezza, aumenta la creatività e permette di mettere bene a fuoco le cose.

Scrivendo, a poco a poco, potrai tenere traccia di ciò che accade nella tua vita, dei progressi che hai fatto, delle lezioni apprese, dei momenti difficili e di quelli felici. Sappi però una cosa: non esiste un modo giusto oppure sbagliato per fare journaling: tutto ciò che dovrai fare sarà guardare dentro di te.

VEDI ANCHE

Le migliori idee regalo per amanti della scrittura e grafomani

Lifestyle

Le migliori idee regalo per amanti della scrittura e grafomani

Quando farlo

Se stai pensando che il journaling non fa per te perché scrivere a mano ti ruberà troppo tempo ti sbagli! In realtà di bastano cinque minuti al giorno. Ritagliati un attimo solo per te e regalati una coccola che ti farà stare bene. I momenti migliori sono al risveglio, per iniziare con la giusta motivazione la giornata, e la sera, poco prima di andare a dormire, per riflettere su quanto accaduto.

Come farlo

Paura della pagina bianca? Può capitare di ritrovarsi con la penna in mano e il timore di iniziare a scrivere. In realtà per iniziare manca poco. Prima di tutto crea il tuo spazio sicuro: un angolo in cui sentirti a tuo agio, con candele, incensi e oli essenziali. Se può servirti aggiungi anche un sottofondo musicale. Procurati pennarelli, adesivi e penne colorate, oltre a un quaderno che ti piace. Poi comincia a scrivere, dando sfogo alla creatività

Per iniziare potresti seguire alcune tracce che ti permetteranno di dare il via al lavoro, poi potrai abbandonarti del tutto al flusso creativo. Prova a rispondere a domande come: “Cosa è successo oggi?”, “Quale lezione ho imparato oggi?”, “Cosa vuol dire per me essere felice?”, “Per cosa sono grata?”.  

Quando si parla di journaling, in ogni caso, non ci sono regole fisse e precise. C’è chi preferisce iniziare a scrivere la mattina, poco prima di uscire, riempiendo qualche pagina a ruota libera, liberando la mente. Se ti manca l’ispirazione usa stimoli esterni. Ad esempio le carte oracolo potrebbero indicarti la via: guarda le illustrazioni e scrivi ciò che ti viene in mente. Scrivere non è il tuo forte? Mescola parole e arte, grazie ad adesivi, washi tape o timbri che ti permetteranno di raccontare ciò che provi, speri e sogni.

Riproduzione riservata