Entertainment

Povere creature: La donna nuova di Emma Stone

povere creature film
In concorso al Festival di Venezia e subito dopo nelle sale, il film Povere creature riunisce l’attrice Emma Stone con il regista Yorgos Lanthimos per una storia di indipendenza ed emancipazione femminile che fa il verso al mito di Frankenstein.

Povere creature è il nuovo film diretto da Yorgos Lanthimos con Emma Stone protagonista che sarà presentato in concorso all’80ª Mostra Internazionale d'Arte Cinematografica di Venezia. Uscirà in sala il 12 ottobre distribuito da Searchlight Pictures prima di approdare prossimamente su Disney+.

Con Mark Ruffalo, Willem Dafoe, Ramy Youssef, Christopher Abbott, Jerrod Carmichael, Hanna Schygulla, Kathryn Hunter e Margaret Qualley nel cast, il film Povere creature riunisce Stone e Lanthimos dopo il successo di La Favorita per una storia che, tratta da un romanzo del 1992 di Alasdair Gray, rilegge il mito di Frankenstein.

La trama del film

Se con La Favorita, Lanthimos aveva riscritto i canoni del dramma reale in costume, con il film Povere creature il regista alza l’asticella per fornire la sua visione strana, selvaggia e abbagliante del mito di Frankenstein adattando uno dei romanzi più famosi di Alasdair Gray (pubblicato in Italia con il titolo di Vita e misteri della prima donna medico d’Inghilterra).

Nella Londra vittoriana, una giovane donna, Bella Baxter (Emma Stone), viene riportata in vita dall’eccentrico scienziato Godwin Baxter (Willem Dafoe). L’aspetto esteriore, tuttavia, smentisce la mente infantile di Bella ma, con il passare dei giorni, in lei matura il desiderio di esplorare il mondo e tutto ciò che questo ha da offrire – o meno – a una ragazza come lei.

Senza alcuna conoscenza delle norme sociali, Bella intraprende un viaggio illuminante e steampunk alla scoperta della società che la circonda, incontrando lungo la strada personaggi di varia natura. Affamata della mondanità che le manca, Bella finisce con il fuggire con Duncan Wedderburn (Mark Ruffalo), un abile e dissoluto avvocato, in una travolgente avventura attraverso i continenti. Libera dai pregiudizi del suo tempo, Bella è sempre più decisa nel suo proposito di difendere l'uguaglianza e l’emancipazione.

Il poster italiano del film Povere creature.
Il poster italiano del film Povere creature.

Un progetto rischioso

Lanthimos si è innamorato del romanzo di Alasdair Gray da cui ha tratto il film Piccole creature mentre stava lavorando a La Favorita. “Ho incontrato Gray e ottenuto la sua benedizione. A pensarci bene, poi, non ho ricevuto la benedizione di nessun altro per averne voluto fare un film”, ha raccontato divertito in un’intervista. “Il progetto è diventato però fattibile solo dopo l’uscita di La Favorita, un film in costume che ha anche ottenuto un discreto successo. Da quel momento, anche i realizzatori hanno pensato che avrei potuto cimentarmi in qualcosa di più grande ma anche di molto rischioso per tanti altri”.

Contenta di tornare a lavorare a fianco di Lanthimos proprio dopo La Favorita, Emma Stone ha accettato il ruolo della protagonista Bella perché affascinata dal personaggio. “Mi sono quasi innamorata di lei solo sentendone parlare”, ha dichiarato l’attrice, premio Oscar per La La Land. “E la fascinazione è cresciuta nel tempo. L’idea che sia come appena venuta al mondo, che non rientri nei limiti sociali di una donna di nessuna epoca, che scopra il mondo a modo suo e che non comprenda il possesso da parte degli uomini le conferisce un punto di vista edonistico sul mondo”.

Povere creature: Le foto del film

1/19
2/19
3/19
4/19
5/19
6/19
7/19
8/19
9/19
10/19
11/19
12/19
13/19
14/19
15/19
16/19
17/19
18/19
19/19
PREV
NEXT
Riproduzione riservata