Trend

Paola Turani e l’amore per il proprio corpo dopo il parto: “Sono più completa, più felice”

11-01-2022
Sonia Parzani
Pancetta, cellulite, forme arrotondate: Paola Turani si mostra al naturale, senza filtri, a tre mesi dal parto, lanciando un messaggio di incoraggiamento a tutte le donne. Perché per sentirsi belle non serve un corpo perfetto, bensì una nuova consapevolezza

Non sono gli addominali scolpiti o la mancanza di cellulite a rendere bella una donna. A maggior ragione se è appena diventata mamma. Sono la felicità, il senso di completezza, la realizzazione di un sogno a fare la differenza. L’ultima a dirlo a gran voce è Paola Turani, modella e influencer da 2 milioni di follower che poche ore fa ha pubblicato un post sul suo canale Instagram per lanciare un messaggio sull’importanza della body positivity a tutte le sue fan, e non solo. 

Con due foto a confronto - una che la ritrae in forma smagliante in bikini prima della gravidanza e una a tre mesi dalla nascita del figlio Enea, in biancheria intima - Paola mostra senza filtri e senza vergogna, al contrario con grande orgoglio e soddisfazione, com’è cambiato il suo corpo. Nonostante, e anzi grazie ai cinque chili in più, alla pancetta, alle forme morbide e alla ritenzione idrica, la neomamma dice di sentirsi finalmente completa e ancora più felice di prima. 

Avete presente le foto in cui Belen Rodriguez sfoggiava il suo fisico perfetto a tre settimane dal parto? O quelle sexy di Cristina Chiabotto che si mostrava in costume a meno di due mesi dalla nascita di sua figlia? Sembra un’era fa. Ora anche le donne che hanno basato la propria carriera soprattutto sull’aspetto esteriore non hanno paura di mostrare come un corpo cambia dopo i nove mesi di gravidanza e il parto e vanno fiere di come sono

Non è la prima volta che Paola Turani parla di accettazione di sé dopo la gravidanza e mostra con il sorriso sulle labbra le sue nuove rotondità. Poco prima di Natale aveva pubblicato delle immagini di lei tornata al lavoro, in biancheria intima, raccontando nelle stories come non provasse imbarazzo, tristezza o impazienza per il suo corpo poco tonico, ma solo gratitudine per ciò che le aveva permesso di ottenere: il suo bambino, arrivato dopo un lungo e tortuoso percorso, che le stessa aveva raccontato sempre sui social.

Quello di Paola è un messaggio di incoraggiamento, di body positivity e di amore. Una carezza per tutte le neomamme. Perché ogni donna dovrebbe esserne consapevole: un corpo che si è completamente trasformato per accogliere e far crescere una nuova vita non può tornare subito alla normalità. E forse non lo farà mai. Ma può comunque essere un corpo bello e che vale la pena mostrare, curare, coccolare e amare. Come dice anche la stessa modella:

Come si sente ora questa Paola? Una gnocca comunque🤪 anche senza addominali scolpiti e con la ritenzione sulle cosce. E forse mi riconosco di più ora

Accettarsi e piacersi è un atto di amore verso se stesse, in qualunque condizione. Paola non nasconde che accogliere certi cambiamenti fisici possa essere faticoso, ma invita a non porre l’attenzione su ciò che si è perso, ma su ciò che si è guadagnato. Il suo è un delicato incoraggiamento a prendersi del tempo e a non avere fretta, a dare modo al corpo di recuperare con tranquillità. Un pensiero che tutte le neomamme e tutte le donne dovrebbero fare proprio, per essere finalmente felici di come si è realmente. 

Riproduzione riservata