Trend

Drusilla Foer: l’inclusività sbarca (finalmente) a Sanremo 2022

drusilla foer conduttrice sanremo 2022
12-01-2022
Martina Ferri
Una delle protagoniste del Festival di Sanremo 2022 è Drusilla Foer, voluta da Amadeus per calcare le scene dell'Ariston in veste di co-conduttrice. Una scelta che tuttə aspettavamo

Talento, sorprese, esuberanza, eleganza: Drusilla Foer è una delle cinque conduttrici che affiancheranno Amadeus sul palco dell'Ariston al Festival di Sanremo 2022 e - diciamola tutta - è una scelta interessante e innovativa.

L'attrice e nobildonna è l'alter ego dell'attore Gianluca Gori, o meglio è nata dalla fantasia del suo creatore-interprete, che però non le attribuisce il semplice ruolo di personaggio. Le dà vita, forma, misura, vivacità.

Dunque l'affascinante toscana - definita da Gori "anziana soubrette" - si aggiudica ufficialmente una medaglia niente male: quella della prima conduzione en travesti del Festival della Canzone Italiana.

Artista, cantante, attrice e pittrice, Drusilla Foer ci farà sognare e non solo per la sua esperienza (ha già recitato nel film Magnifica presenza, è stata giudice a Strafactor, lo speciale di X-Factor, e presenza fissa a CR4 – La Repubblica delle Donne), ma anche per il suo essere un'icona di stile e una paladina delle cause sociali.

Chi è Drusilla Foer

Chi è Drusilla Foer? Andiamo indietro nel tempo, fino a un'epoca tutta cipria e bon ton. Lei, donna toscana d'altri tempi, è nata a Siena il 23 luglio 1945 ma non ama parlare della sua età. È del segno del Leone, però, e non nasconde artigli, fierezza e grinta che le stelle le hanno donato.

Nel corso della sua vita si è trasformata mille e mille volte. Un'artista poliedrica che ha dimostrato la versatilità del suo talento: cantante, autrice, sceneggiatrice, attrice, scrittrice è stata nei maggiori salotti televisivi (e anche a teatro).

Il suo innegabile fascino ha incantato artisti e fotografi, che le hanno chiesto di posare per alcune famose copertine. Nel 2017 aveva dichiarato che le sarebbe piaciuto condurre Sanremo. Bene, il suo desiderio è stato esaudito!

Grinta e stile a Sanremo 2022

Lo stile e l'eleganza contraddistinguono da sempre Drusilla Foer che, siamo certe, incanterà gli spettatori di Sanremo 2022, ma possiamo dire a gran voce che è la sua grinta a fare la differenza. Ironica, divertente ma sensibile, sempre attenta a tematiche sociali importanti quali la salute pubblica e i diritti della comunità LGBTQIA+.

L'abbiamo vista con Piero Chiambretti a La Repubblica delle Donne, sempre pronta a farsi portavoce dei diritti e della parità di genere. Con il suo fare anticonformista, quella che possiamo aspettarci è una conduzione più attenta, con sketch divertenti (mai volgari) e, perché no, qualche esibizione canora.

Da Drusilla, però, ci aspettiamo anche tanto stile con look raffinati, mai eccessivi né tanto meno banali. E non vediamo l'ora!

Una scelta inclusiva

Una scelta importante quella di inserire nel cast una personalità così irriverente e innovativa. Il Festival di Sanremo 2022 fa un passo avanti verso l'inclusività, scegliendo una conduttrice che da sempre si fa portavoce della comunità LGBTQIA+ e che magari riuscirà a normalizzare l'idea di identità di genere più fluide e non binarie.

La presenza di Drusilla Foer ci dà un buon motivo in più per seguire con curiosità la nuova edizione del Festival, per tanto tempo etichettato come "vecchio" e poco attento a tematiche calde quali inclusione e parità di genere.

Genesi di una diva

Il creatore di Drusilla, come abbiamo detto, è Gianluca Gori un fotografo, cantante e attore che con un vero colpo di genio ha inventato il suo alter ego femminile, diventato in breve un fenomeno web.

Gori ha raccontato in un'intervista che il nome Drusilla è nato da una nottata di sesso sfrenato dei miei nonni in America. Erano su un battello che si chiamava Drusilla. Il battello è diventato monumento storico, una sorta di pezzo d’antiquariato. Come me, insomma.

I successi di Drusilla Foer

Il successo di Drusilla Foer è passato in poco tempo dal web alla televisione e non solo, è sbarcata anche al cinema e a teatro. Infatti, la conduttrice di Sanremo 2022 ha interpretato una parte nel film Magnifica Presenza di Ferzan Ozpetek. Dopo essere stata ospite in show e salotti televisivi, come il Maurizio Costanzo Show, nel 2020, ha conquistato il teatro con lo spettacolo Venere Nemica, ispirato ad Amore e Psiche.

Non si è fermata li, Drusilla ha continuato a calcare i palchi delle maggiori città italiane con lo spettacolo Eleganzissima, in cui racconta aneddoti curiosi sulla sua vita, sempre con lo stile che la rende unica e mostrando al pubblico i suoi mille talenti (il canto in primis).

La biografia di una nonna spregiudicata

Non solo attrice, cantante e pittrice ma anche scrittrice. Drusilla Foer è l'autrice dell'autobiografia Tu non conosci la vergogna (Mondadori), una raccolta di luoghi, momenti, appunti di memoria sparpagliati e disordinati. Il risultato è il dipinto di una insospettabile nonna spregiudicata che tra avventure, teatro e amore si rivela in tutta la sua disarmante onestà.

Una vita randagia, emozionata e combattuta. Un resoconto che la Foer ci restituisce senza vergogna, con l'intenzione di divertire o di ispirare.

La vita privata dell'attrice

Drusilla racconta che suo padre era un diplomatico e per questo è cresciuta a Cuba, dove è rimasta fino alla maggiore età. Poi ha iniziato a girare per il mondo passando per Parigi, Chicago, Bruxelles, Madrid, Viareggio, New York e, infine, Firenze, dove ha messo radici.

Della sua vita amorosa si sa poco. A quanto pare è stata sposata con un texano che l'ha tradita. Il secondo matrimonio di Drusilla con il belga Hervé Foer è tragicamente finito troppo presto, Drusilla è rimasta vedova.

L’unica figura fissa nella sua vita è Ornella, la sua “domestica”. Un personaggio (ovviamente fittizio) che serve ad alimentare l’immagine di ricchezza e di lusso che Drusilla ha costruito intorno a sé.

Uno stile inconfondibile

Icona di stile e alla moda, sempre impeccabile. Drusilla Foer è una vera e propria fashionista. Con i suoi capelli bianchi, quasi argento e dei look sempre azzeccati, si distingue per i suoi modi e il suo fascino. Con uno stile classico, ma non banale Drusilla ama rivisitare i capi più tradizionali con un tocco di personalità.

Non mancano mai pantaloni a palazzo, camicie, tubini e abiti lunghi. Drusilla, però, ha un debole anche per occhiali, pailettes e porta spesso le ballerine. Trucco e piega sono sempre curatissimi e le conferiscono ancor di più l'aspetto di una nobildonna.

Il Festival della Canzone Italiana ha scelto bene la sua conduttrice, simbolo di inclusione e portavoce di chi spesso non ha voce. E non vediamo l'ora di scoprire le emozioni che porterà a Sanremo 2022!

Riproduzione riservata