Selfcare

I segnali infallibili che ti fanno capire che hai di fronte una persona insicura

insicurezza
L’insicurezza è una sensazione di generico nervosismo e disagio che può essere innescata da una serie di percezioni, spesso legate alla propria vulnerabilità o alla capacità di non riuscire a giudicare positivamente noi stessi

Esistono dei segnali che rivelano l’insicurezza, lo sai? Se in prima persona ne soffri, è più facile individuarne i segnali negli altri. Tuttavia, i motivi per cui questa sensazione si attiva, si innesca e ci porta ad avere meno fiducia nelle nostre capacità possono essere davvero tantissimi e difficili da individuare. Molto spesso chi ha comportamenti tossici o poco comprensibili, nasconde solo una grande insicurezza, e saperlo capire può darci davvero una marcia in più.

Inoltre i segnali di insicurezza sono un modo per capire se la persona che abbiamo davanti è a suo agio con una certa conversazione, e un metodo per studiare meglio i nostri comportamenti, cercando di correggerli e migliorare la percezione che diamo delle nostre capacità empatiche. Nella maggior parte dei casi, infatti, l’insicurezza non è giustificata, ma è un costrutto molto difficile da distruggere, e che può compromettere la nostra capacità di mostrarci per le qualità che possediamo.

VEDI ANCHE Cominciare a lavorare sulle proprie insicurezze: le strategie che funzionano LifestyleCominciare a lavorare sulle proprie insicurezze: le strategie che funzionano

I segnali più classici dell’insicurezza segreta

Alcuni comportamenti che possono dare una prima impressione di sicurezza e autostima sono classici segnali che qualcosa non va. L’esempio più classico è il pavoneggiarsi. Quando una persona tesse le lodi della propria vita in maniera sperticata e talvolta fuori controllo, facendo sembrare la sua esistenza un paradiso in terra – o comunque mille volte meglio della tua, c’è qualcosa che bolle in pentola.

Vantarsi in maniera esagerata della propria vita davanti a un pubblico in ascolto può sembrare un modo per mostrare orgogliosamente i risultati ottenuti, ma quando questo comportamento si verifica con frequenza, spesso gatta ci cova. Chi è davvero felice, del resto, non ha così bisogno di continuare a ripeterlo e a ripeterselo. Come se dovesse convincere se stesso, e non la sua platea.

In ogni caso l’insicurezza trova sempre la sua strada per venire a galla, e il più delle volte i comportamenti che emergono sono appena rintracciabili, ma chiari segni di insicurezza.

Il bisogno costante di avere sempre ragione

L’insicurezza può manifestarsi sotto forma di un bisogno viscerale e costante di avere sempre ragione. Una tendenza irritante che spacca le conversazioni e, spesso, rovina le serate in compagnia. La cosa potrebbe sembrare controintuitiva: siamo abituati a pensare che le persone insicure non siano capaci di tenere il punto e difendere la propria opinione, ma non sempre e non per forza è così.

Al contrario una persona decisa non ha paura di ammettere i limiti della sua conoscenza, l’insicuro si troverà a combattere, anche contro i mulini a vento, per dimostrare che la sua opinione, o i suoi fatti, sono più corretti di quelli altrui. Un insicuro cronico arriverà perfino a raccogliere informazioni per dimostrare di avere ragione. Non importa se la ragione c’è o no: quello che conta per la persona insicura, è che questa gli venga riconosciuta.

Attraverso la “ragione”, e dunque la vittoria della discussione, la persona insicura riesce a validare se stessa e trovare un po’ di sollievo alla costante insicurezza, anche se questo significa mettere in cattiva luce gli altri.

VEDI ANCHE Perché alle volte ci sembra di non essere amati abbastanza? LifestylePerché alle volte ci sembra di non essere amati abbastanza?

I “people pleaser” e l’insicurezza

Il people pleasing è una pratica per cui le persone tendono ad accontentare e soddisfare sempre le persone che le circondano, anche a scapito della loro felicità o della loro volontà. Per una persona che vuole vedere gli altri contenti è quintessenziale accontentare chi ha attorno, indipendentemente dal fatto che questo comportamento giochi a proprio favore o meno.

Quando una persona insicura vuole accontentare tutti, non importa a quale prezzo, finisce per cancellarsi e trovare conferma e sicurezza solo quando chi ha attorno apprezza il suo operato. In altre parole, l’insicurezza trova sfogo nella validazione altrui, facendo in modo che tutti i desideri delle altre persone siano sempre realizzati.

Questo sistema è perfetto anche per le persone che detestano il conflitto e quelle che, per abitudine o per paura di esprimere loro stesse, non vogliono prendere decisioni.

L’arroganza come gesto di insicurezza

Molto spesso l’arroganza è un segnale di forte insicurezza. Attraverso questo atteggiamento, la persona insicura tenta di compensare le sue mancanza mostrandosi superiore a tutti coloro che lo circondano. Nel profondo, però, il terrore di essere scoperti è sempre dietro l’angolo, e costituisce un elemento di costante paranoia.

Incapacità di mantenere il contatto visivo

Le persone che faticano a mantenere un contatto visivo stabile mostrano uno dei comportamenti non verbali più significativi per quanto riguarda i segnali dell’insicurezza. Attraverso gli occhi, infatti, le persone veicolano spesso una  grande quantità di informazioni difficili da trasmettere con le parole. Guardarsi negli occhi permette di connettersi a un livello più profondo.

Chi evita il contatto visivo ha qualcosa da nascondere, o non si sente abbastanza sicuro di sé da essere disposto a una prova così impegnativa a livello emotivo e psicologico.

Annuire spesso

Le persone che annuiscono spesso e si trovano sempre d’accordo con tutti tendono a nascondere una certa insicurezza.

L’idea dietro al dare ragione a tutti sta proprio nella non volontà di attirare l’attenzione su di sé e trovare consensi all’interno della discussione. In questo modo, l’insicurezza può essere celata.

Riproduzione riservata