Selfcare

Come rientrare nella routine quotidiana senza traumi dopo l’estate

Rientrare nella routine quotidiana
Lasciarsi alle spalle le lunghe giornate rilassanti può essere un trauma, ma niente paura: per rientrare nella routine quotidiana senza troppo panico basta seguire alcuni semplici consigli.

Siamo appena tornate dalle ferie ma eccola lì: la voglia di voler fuggire, tornare indietro e lasciare i nostri impegni al loro destino si fa sentire, forte e impetuosa. Ma come si fa a rientrare nella routine quotidiana dopo le vacanze, riprendendo il ritmo senza lasciarsi andare?

Innanzitutto, partendo da un semplicissimo presupposto: ciò che proviamo è normale. Non tutte, infatti, affrontano il rientro sentendosi cariche e pronte a tornare ai posti di combattimento, anzi. Aver rallentato sensibilmente fa sì che al rientro si avverta una sorta di scombussolamento, che ci porta a essere leggermente più pigre. La buona notizia? possiamo superarlo con una serie di piccoli (e semplici) consigli.

VEDI ANCHE

Come capire se ti stai adattando allo stress (e come smettere di farlo)

Lifestyle

Come capire se ti stai adattando allo stress (e come smettere di farlo)

Non lasciare andare il divertimento

Se c'è una cosa che le le ferie ci insegnano, è che i momenti di svago sono essenziali per il nostro benessere mentale. Per tenere sempre presente questa importante verità (e per non disperdere i benefici delle vacanze) bisogna rientrare nella routine quotidiana dopo l'estate senza lasciare andare del tutto i momenti di divertimento e relax.

Questo significa che sì, ovviamente tutto deve tornare alla normalità e sì, naturalmente dovremmo impegnarci nel nostro lavoro, ma senza iniziare con la cattiva abitudine di impegnarci troppo per avere tempo per noi. Purtroppo, al rientro, può capitare di avere l'agenda già piena: si tratta di un fisiologico eccesso di zelo dovuto anche e soprattutto alla sensazione di aver fatto poco o niente nei giorni di pausa (che invece ci meritiamo).

Invece, dovremmo dosare gli impegni e ricordare che c'è sempre tempo per un aperitivo al tramonto, per una serata fuori, per una festa o anche soltanto per delle passeggiate all'aperto o per un giro in centro.

Regalarci qualcosa di nuovo

Ciò che rende molto difficile rientrare nella routine quotidiana dopo le vacanze, diciamolo pure è che è tutto... quotidiano. Ogni giornata sembra uguale alla precedente e ciò, in generale, non è una cosa brutta. Tuttavia, dopo aver staccato la spina e aver assaporato la libertà, può essere piuttosto difficile tornare a fare sempre le stesse cose: si può avvertire un senso di pesantezza, che rende ancora più forte la nostalgia delle vacanze.

L'unico modo per tamponare la sensazione è regalarci qualcosa di nuovo, e non nel senso materiale del termine (o anche, se lo si vuole, ma non solo). Occorre inserire, in sostanza, qualcosa di diverso nella routine giornaliera. Non deve per forza essere qualcosa di complicato: può andare bene cominciare a meditare in casa, dedicare un'ora al giorno al giardinaggio o al disegno o inserire qualcosa di rilassante nella propria morning routine. Va bene tutto, a patto che sia sano e a patto che ci faccia stare bene!

VEDI ANCHE

Salute mentale: l’importanza di prendersene cura

Salute mentale: l’importanza di prendersene cura

Pianificare gli impegni

Dopo l'estate sono moltissime le persone che commettono l'errore di buttarsi a capofitto nel lavoro o nelle attività che caratterizzavano le giornate prima delle vacanze. In realtà, per evitare di soffrire di stress da rientro e per riprendere le attività quotidiane senza traumi, l'unica cosa da fare è acquistare un'agenda e iniziare a pianificare tutto con la massima cura.

Scegliamo un'agenda che ci piaccia, che sia bella anche da vedere e iniziamo a visualizzare gli impegni: a che ora finiremo di lavorare? Quali saranno i nostri giorni liberi? In che giorno potremmo pianificare una bella fuga alla spa e in quali giorni, invece, sceglieremo di dedicarci al binge watching della nostra serie tv preferita?

Non significa che non ci sia spazio di manovra per qualcosa di last minute, attenzione, ma vedere che siamo riuscite a inserire tutto e che ogni giorno non è davvero monotono o uguale all'altro aiuta a riprendere i ritmi con maggiore ottimismo.

Rientrare al lavoro con calma

Attenzione anche al rientro in ufficio/al ritorno dietro la scrivania. Uno dei motivi per cui rientrare nella routine quotidiana dopo le vacanze è davvero difficile è il fatto che ci si tuffa immediatamente nel lavoro, trovandosi per certi versi con l'acqua alla gola. In realtà, anche le attività lavorative vanno pianificate. Una buona mossa è quella di conoscere in anticipo i propri impegni, magari informandosi con colleghi o responsabili (sottolineando, finché si è in vacanza, che non si è ancora operativi).

Dopodiché, ogni attività va pianificata con cura, senza buttarsi subito nei compiti più difficili e cercando di gestire tutto nel modo più armonico possibile. Quando possibile, è bene anche farsi aiutare o delegare compiti extra, per affrontare il tutto una maggiore serenità. Lasciamo perdere la sindrome di Wonder Woman: per fare le eroine c'è sempre tempo.

Imparare a dire di no

No. È solo una parolina, ma è difficilissima da dire, vero? Intanto, se vogliamo riprendere con calma la nostra quotidianità, senza traumi, imparare a dire di no non è soltanto utile: è fondamentale. Se abbiamo rimandato degli impegni sgradevoli perché non sapevamo come mettere un punto a quella situazione, diciamo di no e basta.

Se un nostro collega continua a darci qualcosa che non ci riguarda, impariamo a dire di no nel rispetto del nostro tempo. Vale per qualsiasi cosa, ma è ancor più necessario quando si torna dalle vacanze per rimanere attive, serene e condurre la nostra vita nel modo più sereno possibile.

Riproduzione riservata