Selfcare

Come riconoscere le persone opportuniste e tenerle alla larga

Persone opportuniste si abbracciano
La vicinanza con alcune persone ti fa sentire usata e frustrata? Forse hai a che fare con persone opportuniste. Ecco come riconoscerle

Quante volte ci è capitato di pensare che alcune delle persone di cui ci circondiamo abbiamo cercato di trarre vantaggio da una determinata situazione? Se il nostro sesto senso ci ha portato a pensare questo sporadicamente, allora non dobbiamo necessariamente allarmarci. Se invece il comportamento di una o più persone che orbitano attorno noi si rivela essere da vero opportunista, allora è il momento di liberarci da queste cattive compagnie.

Come riconoscere le persone opportuniste e tenerle alla larga? E perché il trarre vantaggio egoisticamente da persone e situazioni può avere un effetto negativo sulla nostra psiche e sul proseguo sereno della nostra quotidianità? Lo scopriamo subito!

VEDI ANCHE

Ecco come dare un boost all’autostima con un po’ di sano egoismo

Lifestyle

Ecco come dare un boost all’autostima con un po’ di sano egoismo

Il fine giustica i mezzi

Attribuita a Machiavelli la frase «Il fine giustifica i mezzi» è particolarmente descrittiva delle persone opportuniste. Gli opportunisti infatti farebbero di tutto per raggiungere il proprio scopo, anche compromettere un’amicizia o non prendere in considerazione la sensibilità altrui e i punti di vista differenti dal proprio.

Nei casi più estremi le persone che hanno quest’ indole così egoriferita, sarebbero disposte anche a commettere azioni illegali pur di raggiungere un loro obiettivo. Se hai il sentore che alcune delle persone di cui ti circondi si comportino proprio in questo modo, allontanale dalla tua vita, frequentarle non porterebbe a nulla di buono.

Di seguito andiamo a vedere quali sono i segnali da non sottovalutare per riconoscere le persone opportuniste.

Ti cercano solo in determinate occasioni

Alzi la mano chi di voi non ha avuto a che fare con un’amica che entrava a intermittenza nelle nostre vite. È capitato a tutte, almeno una volta. Le amiche a intermittenza compaiono e scompaiono a loro piacimento e in maniera del tutto opportunistica. Ci sono quando loro ne hanno bisogno, non ci sono quando siamo noi a desiderare la loro presenza. Ci sono se la serata in quel determinato locale le interessa particolarmente, non ci sono se un’altra serata nel medesimo locale questa volta interessa a noi.

Cercare la loro attenzione diventa frustrante e per godere della loro presenza bisogna attendere i loro tempi, che sono sempre finalizzati a qualcosa di preciso. Nulla è lasciato al caso e la loro vicinanza nei vostri confronti è mossa da una necessità precisa che nulla ha a che fare con il bisogno di passare del tempo con un’amica, ma con un vantaggio che hanno deciso razionalmente di trarre da una particolare situazione.

Ti fanno sentire frustrata e sfruttata

Questo segnale è strettamente collegato al precedente. Una persona poco presente, che ci usa soltanto per i proprio scopi, che entra e esce dalle nostre vite a suo piacimento, può portare a vivere grande frustrazione. Non ne capiamo i motivi, non capiamo perché il bene che le vogliamo e le attenzioni che le riserviamo siano ripagate solo con opportunismo. Il fatto che queste persone si facciamo vive solo quando hanno bisogno di essere consolate per un amore finito o quando hanno necessità di chiedere un favore, può farci sentire usate, sfruttate.

VEDI ANCHE

Se li conosci li eviti: 9 tipi di vampiri energetici

Lifestyle

Se li conosci li eviti: 9 tipi di vampiri energetici

E non c’è bisogno di dire che questi comportamenti possono inserirci in un loop da cui è difficile uscire. Perché le amicizie tossiche, così come le relazioni tossiche in generale, possono davvero compromettere la nostra salute mentale. Non dimentichiamolo mai e chiediamo aiuto a uno psicologo se non riusciamo a liberarcene da sole.

L’opportunista crede di essere superiore a tutti

Tra i segnali più evidenti che ti permettono di riconoscere le persone opportuniste e tenerle alla larga, c’è sicuramente il fatto che sono convinti di essere superiori a tutti. Avete presente la compagna di banco snob? L’amico tuttologo che esalta le sue doti intellettive sminuendo quelle di chiunque altro? Ecco, sono tutte red flags che ci indicano chiaramente che abbiamo a che fare con persone opportuniste. Il loro egoismo e la loro pienezza di sé le porta a credere fermamente che i loro interessi e i loro desideri siano di gran lunga superiori a quelli di chiunque.

Per questo quando si mettono in primo piano calpestando emozioni e desideri altrui, lo fanno pensando di essere giustificati nel farlo. In fondo valgono molto più degli altri, no? Quindi i loro problemi hanno tutto il diritto di essere risolti prima di quelli degli altri e a scapito di quelli degli altri. Inutile dire che la realtà è ben diversa e che non hanno nessuna ragione di pensare tutto questo.

Indossano una maschera

Una, nessuna e centomila sono le maschere che un abile manipolatore opportunista indossa ogni giorno. D’altronde come spiegare ad un’amica un’assenza cosi lunga nella sua vita? E come farla cadere nuovamente nella propria rete per trarre vantaggio dalla sua presenza?

Semplice, indossando la maschera della pietà, facendosi passare per deboli vittime che non hanno avuto modo di farsi sentire, non per un loro volere, ma per circostanze più grandi che prescindevano dalla loro reale volontà. Le maschere cambiano poi in base alle situazioni e alla tipologia di vantaggio che vogliono trarre, ma il succo non cambia. Sono persone opportuniste e noi dobbiamo starne alla larga!

Riproduzione riservata