Selfcare

Ecco come la resilienza ti cambia la vita

Resilienza
La parola resilienza è ormai usatissima, ma non tutti sanno di cosa si tratta veramente. Ti spieghiamo di cosa si tratta e come metterla in pratica ogni giorno

Un super potere, una forza e la chiave per essere davvero felici: parliamo della resilienza. Una capacità di cui negli ultimi anni abbiamo sentito parlare spesso. Il motivo? Fa riferimento alla facoltà di padroneggiare e volgere a proprio favore il cambiamento, traendo il meglio anche dalle situazioni più brutte e dolorose. Potenzialmente tutti potremmo essere resilienti, seguendo l’esempio dei bambini che non si oppongono al mutamento, ma lo accolgono, sfruttandolo come occasione di crescita. In realtà pochi di noi sanno davvero mettere in pratica la resilienza nella vita quotidiana.

Scopriamo come potenziarla e allenarla per diventare più forti e consapevoli ogni giorno, pronte a reagire di fronte a qualsiasi avvenimento.

VEDI ANCHE Le frasi più significative sul cambiamento, per dargli valore e importanza LifestyleLe frasi più significative sul cambiamento, per dargli valore e importanza

Cos’è la resilienza

Il termine “resilienza” nella sua definizione più stretta indica la capacità di resistere di fronte alle avversità e agli eventi negativi, reagendo in modo positivo. Viene applicato non solo alle persone, ma anche alle piante, agli animali e persino ai metalli.

Negli ultimi anni questa parola si è diffusa sempre di più soprattutto nella sua accezione psicologica. Cosa significa dunque essere resilienti? Riguarda l’abilità di alcune persone di tirare fuori il meglio da qualsiasi situazione, trasformando anche gli eventi più nefasti in un’occasione per rafforzarsi. Le persone resilienti non si fanno buttare giù dalle situazioni negative, ma si rimboccano le maniche e reagiscono per tornare in pista più forti, rinvigorite e toste di prima. Affrontano qualsiasi difficoltà a testa alta e sono convinte che qualsiasi esperienza serva.

Se anche tu non ti arrendi mai e se nei momenti più duri della tua vita hai trovato dentro di te la forza per trasformare un ostacolo o un errore in un insegnamento, probabilmente sei una persona resiliente. Perché i momenti bui possono capitare nell’esistenza di chiunque, il segreto sta nell’accettare il cambiamento e abbracciarlo, nella convinzione che si potrà sempre ricavare qualcosa di buono da ogni situazione, crescendo e migliorando.

Significato in psicologia

In psicologia il termine resilienza viene utilizzato per descrivere una persona che possiede una grande capacità di adattamento. Parliamo dunque di individui che sanno rispondere in modo positivo alle situazioni critiche e negative, persino traumatiche. Secondo gli psicologi infatti tutti possiamo essere resilienti, imparando ad allenare e potenziare questa abilità. Ciò che la influenza maggiormente, in ogni caso, sono i fattori ambientali, l’educazione, la cultura e, ovviamente, la singola personalità.

VEDI ANCHE Esiste un modo per riuscire a distaccarsi dalle preoccupazioni? LifestyleEsiste un modo per riuscire a distaccarsi dalle preoccupazioni?

Quando sperimentano una situazione dolorosa la maggioranza delle persone reagiscono in maniera negativa, portandosi dietro delle ferite che influenzano l’esistenza. Anziché rendere ciò che di brutto è accaduto un’occasione per migliorare e per ottenere qualcosa di buono. In sostanza la resilienza in psicologia indica la capacità di reagire in modo positivo, aperto e intraprendente a un evento stressante, riorganizzando – se necessario – la propria esistenza e affrontando a testa alta le difficoltà con la consapevolezza di potercela fare. La resilienza in questo caso si oppone in psicologia alla resistenza. Quest’ultimo termine indica l’incapacità di adattarsi ai cambiamenti, ma la volontà di opporsi ad essi.

Come mettere in pratica la resilienza

Ora che hai scoperto il potere della resilienza non ti resta che capire come metterla in pratica ogni giorno. Per farlo metti da parte negatività e timori, abbracciando ogni evento che ti accade con positività. Prova a guardare ogni situazione da un altro punto di vista, mettendo in campo l’ottimismo e considerandola come un’opportunità, anziché come qualcosa che potrebbe farti solo male. Sfrutta il potere della mindfulness, interiorizzando la consapevolezza del tuo valore. La meditazione, in particolare, è un ottimo modo per allontanare i pensieri negativi che inquinano la tua mente, aiutandoti ad osservare ogni cosa sotto una nuova luce e in modo oggettivo.

Come sviluppare la resilienza

Come sviluppare la resilienza? I meccanismi che si trovano alla base della resilienza si trovano – come anticipato – in ognuno di noi, dunque tutti siamo in grado di allenarla. Esistono numerose tecniche per sviluppare la resilienza, particolarmente efficaci, ma l’ingrediente principale è come sempre l’ottimismo.

Ossia la capacità di vedere qualcosa di buono anche lì dove tutto sembra nero e difficile. Prova a lavorare anche sul problem solving, sviluppando l’abilità di trovare soluzioni creative e innovative di fronte a un problema, senza arrenderti al primissimo errore. Non dimenticare poi altre facoltà che ti aiuteranno ad essere resiliente. Per prima cosa l’empatia, ovvero la capacità di coliere le emozioni e i sentimenti altrui, mettendoti nei panni di altre persone.

Impara a reagire con l’umorismo a ciò che ti accade, senza autocommiserarti sempre, ma cercando grazie all’ironia il lato comico di quello che ti accade. L’umorismo è un’arma molto potente che può aiutarti a rielaborare nel modo migliore le tue emozioni e a non lasciarti coinvolgere negativamente da ciò che accade. Coltiva poi la tua autostima, scoprendo ogni giorno quanto forte e fantastica puoi essere, e crea dei rapporti autentici e veri: l’amicizia sarà la tua forza in mezzo a qualsiasi tempesta.

Riproduzione riservata