Selfcare

Che cos’è il benessere sociale e perché è così importante

benessere sociale
17-10-2023
Ecco che cosa si intende per benessere sociale e perché, al di là del singolo, è importante che ognuno di noi lo abbia.

Quando si parla di benessere, si tende subito a pensare a due aree distinte che fanno parte del nostro essere e della nostra vita. La prima che riguarda il nostro benessere fisico e psicologico, ovvero tutti quegli aspetti legati alla salute sia del corpo che della mente, la seconda che riguarda la sfera finanziaria. Vale a dire il benessere economico di cui si può disporre nella vita quotidiana. Esiste però un altro tipo di benessere, molto più ampio e che fa riferimento al nostro stare nel mondo e ai rapporti che si hanno con ciò che ci circonda, il benessere sociale.

Una terza sfera, quindi, anche nota con il nome di Social Wellbeing, che va ad analizzare e a mettere sotto la lente di ingrandimento la salute di ogni individuo in relazione alla natura dei rapporti che ha con gli altri e con la natura. Ma vediamo meglio di cosa si tratta e cos’è davvero il benessere sociale.

VEDI ANCHE

Il benessere soggettivo: cosa significa davvero stare bene?

Lifestyle

Il benessere soggettivo: cosa significa davvero stare bene?

Cosa significa benessere sociale

Nonostante sia uno di quegli aspetti nella vita a cui, forse, non viene data molta importanza, capire cos’è il benessere sociale e a che livello è il proprio è di fondamentale importanza per stare bene, sia con gli altri che soprattutto con se stessi.

Quando si parla di benessere sociale, si intende il livello di equilibrio che si ha nei rapporti sociali che si vivono, ovvero quelli che interessano gli altri e compreso quello che si ha con l’ambiente circostante. A prescindere dal contesto in cui ci si trova e che sono necessarie per preservare la nostra vita.

Questo significa che, almeno tanto quanto la capacità di ognuno di gestire ed elaborare ciò che gli accade, le sfide o i cambiamenti della vita, porta un livello maggiore o minore di equilibrio dentro di sé, allo stesso modo anche gli ambienti esterni che si frequentano dovrebbero essere consoni e favorevoli, vivendo relazioni sociali appaganti e positive. Aspetti che insieme vanno appunto a creare quello che si chiama benessere sociale.

Un concetto importante e che è parte integrante della vita di ognuno, poiché tutti, in un modo o nell’altro, abbiamo rapporti con l’ambiente esterno.

Come agisce il benessere sociale

Proprio per questo, non dovrebbe stupire la strettissima connessione che intercorre tra benessere sociale e salute mentale. E come il primo influisca in modo determinante sul secondo.

Secondo vari studi, infatti, è emerso come i fattori sociale ed economici influiscano in modo diretto sulla nostra salute e sul benessere a livello mentale, tanto da creare disagio o problemi a livello psicologico nel caso in cui questi non soddisfino determinati livelli di qualità.

Nello specifico sono state individuate due aree maggiori che intervengo a favore del benessere sociale: il sostegno sociale e l’adattamento sociale. Il primo indica la disponibilità di chi si ha vicino e di chi ci si fida ad esserci nel momento del bisogno (quanto ci si sente amati). Mentre il secondo indica il come ci si adatta all’ambiente circostante, come si vivono le relazioni e le proprie prestazioni personali a livello di ruoli sociali.

VEDI ANCHE

Social self-care: cos’è e perché è sempre più attuale (e importante)

Lifestyle

Social self-care: cos’è e perché è sempre più attuale (e importante)

Come ottenere un buon benessere sociale globale

Per ottenere un buon livello di benessere, quindi, è importante che entrambe le aree vengano soddisfatte, sia a livello personale che come comunità. Cosa significa? Che il benessere sociale di ognuno di noi dipende da ogni singolo individuo.

Ecco perché è importante agire per prevenire che si creino disagi o problemi. Attuando una sorta di rete di prevenzione con interventi mirati al raggiungimento di un più ampio benessere sociale. Per esempio, attraverso percorsi di sensibilizzazione che aiutino le persone ad avvicinarsi, che educhino all’empatia e che favoriscano la libertà di esprimersi al meglio. In più è importante garantire gli strumenti necessari per gestire questa tipologia di mission, con dei training appostivi e mirati.

Il tutto attuando una rete di supporto a chi ne ha bisogno e che aiuti ad affrontare al meglio la vita quotidiana e i rapporti con l’esterno. In ogni sua forma e aumentando  e preservando il proprio benessere sociale e di conseguenza quello di ognuno di noi.

Riproduzione riservata