Selfcare

L’autoefficacia è un vero super potere: ecco come svilupparla

Autoefficacia
Il tuo super potere per affrontare ogni sfida si chiama autoefficacia: ti spieghiamo come svilupparla al meglio

Affrontare le sfide quotidiane e vincerle, conservando sempre la fiducia in se stessi: accade se impari a coltivare l’autoefficacia. A ognuno può capitare ogni tanto di pensare frasi come: “Non sono capace” oppure “Non ce la faccio”. A volte infatti può capitare di sentirsi stanchi e di pensare che non ce la faremo mai ad affrontare ciò che ci accade. Essere sopraffatti dagli eventi è normale, ma è al tempo stesso fondamentale sapersi rialzare e combattere con decisione e con la convinzione di avere tutte le carte in regola per riuscirci.

VEDI ANCHE

Ecco perché solo tu puoi stabilire quanto vali e non gli altri

Lifestyle

Ecco perché solo tu puoi stabilire quanto vali e non gli altri

Cos’è l’autoefficacia

L’autoefficacia dunque non è altro che la percezione che abbiamo delle nostre capacità personali. Ciò che conosciamo di noi stessi e quelli che consideriamo i nostri punti di forza. Sono proprio quest’ultimi i “super poteri” che mettiamo in atto per superare i momenti difficili della vita, per superare gli ostacoli e perseguire i nostri obiettivi.

Come si crea l’autoefficacia? Si forma con il tempo e – ovviamente – durante il periodo della crescita. Partendo prima di tutto dai feedback positivi che riceviamo dagli altri. Pensiamo a dei genitori che incoraggiano il figlio dopo che ha superato un esame difficile, prendendo un bel voto oppure a un insegnante che, a scuola, mette in luce le abilità di un suo alunno. Sono comportamenti che possono sembrare innocui, ma che in realtà contribuiscono a formare la personalità di una persona, alimentando o meno l’autoefficacia.

Perché è importante

L'autoefficacia è fondamentale nella vita di ognuno di noi e ha un impatto considerevole sulla nostra esistenza. Se non sviluppi al meglio la tua efficacia infatti rischi di evitare tutte le situazioni che ti creano ansia, paura oppure che reputi troppo complesse. Di conseguenza tendi a mettere da parte ambizioni e sogni, rinunciando a seguire i tuoi obiettivi. Questo perché non hai fiducia nelle tue qualità e tendi a focalizzarti maggiormente sulle tue mancanze, sulle possibili conseguenze negative o gli ostacoli, anziché sugli aspetti positivi.

Rinunciare, dunque, diventa una routine e qualcosa che metti in atto per difenderti dalle delusioni, nella convinzione di non essere in grado di fare nulla. Il risultato? Se non sviluppi l’autoefficacia sarai sempre insoddisfatta di te stessa e della tua vita, rinunciando in partenza ai tuoi desideri, mettendoli da parte.

Come migliorare l’autoefficacia

Migliorare l’autoefficacia dunque è essenziale per affrontare i problemi quotidiani – grandi o piccoli – e vincere ogni sfida. Per farlo impara a lavorare su te stessa, iniziando da piccoli passi e buone pratiche che ti porteranno, uno dopo l’altro, molto lontano.

VEDI ANCHE

Bassa autostima? Queste sono le abitudini mentali da abbandonare

Lifestyle

Bassa autostima? Queste sono le abitudini mentali da abbandonare

1. Pratica il pensiero positivo

Forse non lo sai ancora, ma i pensieri positivi possono essere molto potenti. Sono il segreto per darti la carica e per aiutarti ad affrontare qualsiasi situazione, ma soprattutto per consentirti di capire davvero quanto sei speciale. Dunque ricordati di non utilizzare mai delle negazioni quando ti riferisci a te stessa e utilizza dei mantra positivi, ripetendo frasi morivazionali come: “Sono forte”, “Sono unica”, “Sono straordinaria”, “Sono bella”.

2. Fai un bilancio su te stessa

Prova a fare un elenco dei tuoi punti di forza e leggi la lista ad alta voce. Poi rifletti anche sui tuoi punti deboli. Quali sono? Impara a utilizzarli a tuo vantaggio e soprattutto a ironizzarci. Ciò non significa che non devi migliorare. Si può sempre migliorare nella vita e per praticare davvero l’autoefficacia è importante non fermarsi mai. Cerca di essere consapevole del fatto che parti da un’ottima base e che devi liberarti delle sensazioni negative che provi.

3. Non lasciarti abbattere

Qualcuno ti dice oppure ti ha detto delle cose spiacevoli? Prima di buttarti giù e di pensare che non puoi farcela prova a fermarti e a pensare. La persona che ti ha detto quelle cose è importante per te oppure no? Nel primo caso prova a comprendere qual è la vera motivazione che si nasconde dietro le sue parole e soprattutto se la sua è stata una critica costruttiva.

4. Trova la tua eccellenza

Trova quello in cui sai eccellere e mettilo a frutto. Ognuno di noi ha dei talenti e qualcosa in cui è particolarmente bravo. Porta a galla i tuoi talenti e falli brillare per mostrare al mondo quanto sei unica e speciale.

5. Impara ad amarti

Spesso ti dimentichi che la persona più importante della tua vita...sei tu! Cerca di anteporre i tuoi bisogni a quelli degli altri, puntando solo su ciò che ti fa stare bene e mettendo tutto il resto da parte. Impara a dire di “no” evitando quelle situazioni che rischiano solamente di farti stare male. Ad esempio se il ragazzo carino con cui stai uscendo non ti invita ad un appuntamento non aspettare: organizzati con le tue amiche e goditi la serata. Se vorrà poi sarà lui a raggiungerti! Insomma: impara a fissare dei limiti, anteponendo – se serve – il tuo benessere mentale.

Riproduzione riservata