Selfcare

Le affermazioni positive hanno un potere che non immagini: usale così

Il potere delle affermazioni positive
Le affermazioni positive sono una delle armi più potenti che abbiamo a disposizione. Dobbiamo solo imparare a conoscerle (e a usarle)

"Non sarò mai in grado di fare questo lavoro", "Non sono abbastanza intelligente", "Metterò tutti in imbarazzo", "Non andrò mai avanti". Potremmo continuare all'infinito elencando tutti i pensieri funesti che ci attanagliano di continuo, quando siamo in preda alla classica sindrome dell'impostore. Pensieri negativi che minano la nostra autostima, la fiducia nelle nostre capacità e il nostro umore, trasformandoci nella brutta copia di noi stessi. E se invece decidessimo di lavorare sulle affermazioni positive?

Il problema di questo modo di pensare "in nero" è più grave di quanto pensiate. Così facendo non facciamo altro che segnare il nostre destino perché - pensateci un attimo - a forza di ripetere questi pensieri gli diamo un potere tale da farli avverare (una sorta di potere della visualizzazione, ma al contrario). E così ci convinciamo sul serio che non siamo abbastanza bravi e che non riusciremo mai a concludere alcunché nella vita.

C'è una buona notizia per i pessimisti cronici, che trova conferma nella scienza: combattere i pensieri negativi con le affermazioni positive è l'arma più potente che abbiamo a disposizione. E pensate all'effetto dirompente che potrebbero avere sul nostro umore e sulla percezione che abbiamo di noi stessi, oltre che sulla realtà.

VEDI ANCHE

Che cos’è l’ansia anticipatoria?

Lifestyle

Che cos’è l’ansia anticipatoria?

Cosa sono le affermazioni positive

Come si evince dal nome stesso, le affermazioni positive non sono altro che delle frasi che ci consentono di scacciare i pensieri negativi. Ripeterle a noi stessi, specialmente quando ci sentiamo giù e sembra che il mondo ci stia crollando addosso, ci aiuta a superare tutte quelle tattiche di autosabotaggio che mettiamo in pratica spesso senza neanche rendercene conto.

Avete presente quando si dice che siamo il peggiore nemico di noi stessi? Ebbene, sappiate che è proprio così. Perché quando ci convinciamo di non valere nulla, se pensiamo intensamente a tutti i nostri difetti (o presunti tali) e affrontiamo con ansia qualsiasi nuova sfida, anche il compito più semplice può trasformarsi in una gigantesca montagna da scalare a mani nude. E a quel punto diventa praticamente impossibile riuscire a raggiungere un obiettivo, semplicemente perché stiamo impedendo a noi stessi di farlo.

I miei errori non mi definiscono, né dettano il mio successo futuro.

Ok, non possiamo negare che queste frasi "motivazionali" spesso possano apparire un tantino irrealistiche, che sembrino quasi un'esagerazione, fin troppo lontane dalla nostra vita e dalla situazione di disagio che stiamo vivendo. Ma guardate le affermazioni positive da un'altra prospettiva: per mantenere il fisico in forma ripetiamo con costanza esercizi mirati, se vogliamo fare la stessa cosa con la nostra mente dobbiamo ripetere questi "esercizi mentali" e farli diventare parte integrante della nostra routine.

Benefici delle affermazioni positive

Alla luce di tutto ciò, pensate a quale potenziale possano avere le affermazioni positive su di noi e sul nostro modo di pensare. Abituarci a metterle in pratica quotidianamente ci consente di "resettare" la nostra mente, riprogrammando letteralmente i nostri schemi mentali. E ciò conduce a una cosa essenziale: cambiando il pensiero, cambia di conseguenza anche il nostro modo di agire.

I benefici di questa pratica, che potremmo definire di "autoaffermazione", sono stati dimostrati scientificamente. Studi di psicologia hanno confermato che le affermazioni positive rappresentano un aiuto essenziale nella gestione dello stress, cosa che si traduce nello sviluppo di una maggiore capacità di problem solving. Per spiegarlo in parole semplici, quando vediamo tutto nero e ci convinciamo di non essere in grado di portare a termine un compito, la diretta conseguenza è che ci concentriamo sul problema e non sulla soluzione. Restiamo ad annaspare nella nostra stessa negatività.

Merito di essere felice e di avere successo.

VEDI ANCHE

Le strategie per allenare l’ottimismo e imparare a vedere il bicchiere mezzo pieno

Lifestyle

Le strategie per allenare l’ottimismo e imparare a vedere il bicchiere mezzo pieno

Con le affermazioni positive, invece, siamo in grado di cambiare prospettiva, concedendoci la possibilità di provarci. Ma soprattutto di riuscire!

Ed ecco perché arriviamo al secondo interessante beneficio di queste frasi: studi hanno dimostrato che sono un ottimo antidoto alla bassa autostima e ad altre condizioni ben più gravi, come la depressione. Ciò si deve al fatto che, ripetendo ciclicamente tali affermazioni positive, attiviamo nel nostro cervello alcune aree specifiche, altrimenti "dormienti", che ci rendono maggiormente propensi ad effettuare cambiamenti positivi a livello mentale.

Come usare le affermazioni positive

Ma andiamo al sodo: qual è il modo giusto per usare le affermazioni positive? La domanda corretta non è tanto "come", ma "quando" servircene e sono decine le situazioni in cui tornano molto più utili di quanto possiate immaginare.

Quando abbiamo bisogno di sentirci più sicuri, magari in procinto di un importante impegno di lavoro. O ancora quando sentiamo la necessità di controllare la rabbia, quando siamo nervosi e impazienti e ci sentiamo in preda a emozioni che sembrano fuori controllo. Le affermazioni positive, poi, sono utili ogni volta che ci siamo prefissi un obiettivo e desideriamo raggiungerlo al meglio, perché ci motivano e ci fanno sentire "potenti", nel senso più bello e ampio del termine. Ed è la stessa motivazione che, ad esempio, ci può portare ad eliminare le cattive abitudini dalla nostra vita, anche quelle che minano la nostra salute fisica (alimentazione scorretta, fumo, alcol).

Un modo per rendere l'autoaffermazione ancor più efficace è accompagnarla alla cosiddetta visualizzazione. Anziché limitarvi a ripetere a mente l'affermazione positiva, mettetela per iscritto e pronunciatela ad alta voce.

Trasformerò i miei sogni in obiettivi, i miei obiettivi in obiettivi più piccoli, i miei obiettivi più piccoli in azioni, e ogni giorno compirò una di queste azioni.

Riproduzione riservata