Selfcare

Le abitudini di conversazione che devi cominciare a interrompere

Donna che ha una conversazione
Forse non te ne sei ancora accorta, ma ci sono alcune abitudini di conversazione che hai e che...dovresti cambiare subito!

Parlare a voce troppo alta, interrompere gli altri oppure correggerli: le abitudini di conversazione sbagliate sono un mostro mitologico contro cui è difficile combattere, ma necessario. Per migliorare il tuo approccio alle relazioni sociali, per aiutarti sul lavoro e per consentirti di aumentare la tua autostima.

Comunicare nel modo giusto è essenziale, dunque rimboccati le mani e prova a scoprire quali sono le abitudini di conversazione che dovresti interrompere subito.

VEDI ANCHE

Ecco come dare un boost all’autostima con un po’ di sano egoismo

Lifestyle

Ecco come dare un boost all’autostima con un po’ di sano egoismo

Domini la conversazione

Fra le abitudini di conversazione più diffuse c’è quella di parlare un po’ troppo di sé stessi, finendo per dominare qualsiasi dibattito con un egocentrismo che può risultare fastidioso.

Forse colpa dei social media che, fra Stories e post, ci spingono sempre di più a parlare di noi, tralasciando chi abbiamo intorno. Raccontare chi sei non è sbagliato, così come esprimere il tuo giudizio, prova però a rivolgere lo sguardo anche altrove e ad allenarti nell’ascolto attivo. Eh sì, perché ascoltare, purtroppo, è una dote che pochi anno, ma che andrebbe sviluppata per comunicare meglio.

Parli velocemente

Trovarsi davanti a una persona con una parlantina particolarmente rapida potrebbe indisporre l’interlocutore. Questo perché parlare veloci non solo crea nervosismo, ma costringe chi ascolta anche a concentrarsi molto di più per cogliere al meglio le frasi pronunciate. Meglio fare delle pause e scegliere il giusto ritmo. Quello ideale? Secondo alcuni studi è di 3,5 parole al secondo.

Alzi la voce

A volte, quando la conversazione ci sta particolarmente a cuore o qualcosa ci fa arrabbiare, finiamo per alzare la voce. Se hai la tendenza ad alzare il tono di voce, prova a controllarti, in particolare se non conosci bene la persona che hai di fronte. Controlla il respiro, bevi un sorso d’acqua se necessario e cerca di abbassare i toni per evitare fastidi e imbarazzi.

Usi l’uptalk

Fra le abitudini di conversazione più fastidiose c’è l’uptalk. In cosa consiste? Accade quando termini delle frasi affermative con un punto di domanda. Una pratica che spesso risulta fastidiosa e tradisce insicurezza. Evita di terminare le tue frasi con una intonazione crescente di domanda, prova piuttosto ad abbassare il tono della tua voce quando finisci di parlare.  

VEDI ANCHE

Empatia: perché è così importante e come esercitarla

Lifestyle

Empatia: perché è così importante e come esercitarla

Dici "tu", mai "noi"

Se continui a dire "tu" anziché "noi", finirai per rendere poco inclusiva la conversazione, prendendo le distanze dall'altro, ma soprattutto ponendoti in un atteggiamento "giudicante" e fastidioso. Prova a creare inclusione utilizzando il "noi"...noterai subito la differenza!

Correggi gli altri

Mettere a tacere l’ego non è semplice, ma fra le buone abitudini di conversazione c’è quella di saper ascoltare (davvero) gli altri. Se anziché provare a interagire con chi hai di fronte l’unica cosa che fai è cercare di prevalere verbalmente, significa che qualcosa non va.

L’altro fa degli strafalcioni grammaticali? Non correggere gli errori, appariresti troppo giudicante. Passaci sopra e concentrati sul contenuto.

Sei pessimista

Il pessimismo è un veleno che può minare anche le conversazioni più brillanti. Prova a non riversare sentimenti ed emozioni negative nel tuo approccio con gli altri, ma promuovi un dialogo che sia ottimista e caloroso, privo di freddezza, distacco, ma soprattutto lamentele continue.

Come rendere una conversazione interessante

Diciamoci la verità: conversare con qualcuno non è mai semplice, soprattutto se lo conosciamo poco oppure vorremmo fare una buona impressione, senza annoiarlo ed evitare gli argomenti spinosi. Una sfida vera e propria, in particolare per chi vuole evitare dei silenzi terribili e imbarazzanti. Per fortuna esistono alcune regole e piccoli consigli da seguire per non sbagliare.

  • Trova dei punti in comune

Non sai di cosa parlare? Aguzza l’ingegno e prova a studiare il suo aspetto per dedurre qualcosa che gli piace. Ha la maglia della tua band preferita? Racconta l’ultimo concerto a cui sei andata! Indossa degli orecchini che ti piacciono tanto? Chiedigli dove acquista gli accessori e svela il fatto che li ami anche tu! Tutti amano parlare con qualcuno che in qualche modo gli somiglia. Questo tipo di scambi ti permetterà da subito di creare un’intesa forte, perfetta per rendere la conversazione brillante.

  • Mostra interesse

Interessati alla vita dell’altro, senza però fare troppe domande, soprattutto se indiscrete. I temi di conversazione in questo caso sono numerosi: ami viaggiare? Hai dei fratelli o delle sorelle? Qual è la tua musica preferita? Ricordati di evitare le domande più scomode. Ad esempio quelle sulla vita sentimentale (troppo invadenti se non conosci bene chi hai di fronte), sulla formazione accademica, sul lavoro oppure sullo stipendio. Meglio tenersi sul vago con domande generiche, ma coinvolgenti.

  • Parla di attualità

Anche in questo caso gli argomenti vanno maneggiati con estrema cura. Quando si parla di attualità infatti i temi da affrontare possono essere tantissimi, dall’ultimo film di quel regista al gossip di cui parlano tutti, sino al dibattito su temi più importanti. Non andare troppo a fondo, ma cerca di rendere la conversazione brillante e mai noiosa, virando su altri argomenti ogni volta se ti accorgi che si sta creando un’atmosfera pesante.

Riproduzione riservata