Love

Tradire non è sempre uguale: 6 tipi di tradimento e come riconoscerli

persone che si tradiscono
L'infedeltà non riguarda solo la sfera sessuale. Esistono altre tipologie di tradimento altrettanto dolorose, seppur più difficili da riconoscere. Ecco quali sono le forme più comuni di tradimento all'interno di una coppia e come riconoscerle

No, non esiste solo quello sessuale, anzi: esistono tante tipologie di tradimento. È vero, generalmente tendiamo ad associare la parola alla visione passionale dell'amore, ma se il tradimento fisico è sicuramente una realtà diffusa, altrettanto diffuse sono altre forme di tradimento che tendiamo a sottovalutare.

Non si tratta di coinvolgimenti necessariamente di tipo fisico, ma non per questo non sono altrettanto importanti: noteremo che ogni tipologia di tradimento sono spesso legate a diversi motivi per cui si tradisce. Scopriamo quindi quante tipologie di tradimento esistono e come affrontarle.

Tradimento sessuale

Lo abbiamo ammesso subito, il tradimento sessuale è la tipologia di tradimento più frequentemente associata a questa parola. Coinvolge l’istinto primordiale tra due persone, coinvolge mente e corpo e da vita a una spirale in cui una miriade di sentimenti, emozioni, sensazioni e turbamenti entrano in gioco.

Al di la dei meri giudizi, è una tipologia di tradimento diffuso perché può subentrare quando le due parti sono in silenzio sessuale da un po' e non riescono a ritrovarsi o hanno perso la complicità. Si aggrava, ovviamente, se con il terzo incomodo c'è di mezzo l'amore. Ma se è "solo" fisico e soprattutto resta episodico può risolversi con il perdono e la voglia di riscoprirsi. E per quanto possa essere scorretto, il mondo è pieno di scappatelle che non vengono mai scoperte.

VEDI ANCHE

Come si gestisce un tradimento?

Lifestyle

Come si gestisce un tradimento?

Distacco emozionale

Questa volta i corpi non c’entrano e forse tra le tipologie di tradimento questo è il più amaro. Parliamo di tradimento emotivo e probabilmente ne siamo state vittime e/o “carnefici” con un po’ di inconsapevolezza. Infatti alla base di questa tipologia di tradimento non c’è un rapporto sessuale, né un flirt. Si tratta sostanzialmente dell’evoluzione di negligenza e distrazione nei confronti del partner.

Negligenza e distrazione che a lungo andare portano il partner che subisce questo trattamento a cercare una rinnovata connessione intima e mentale, trovando dall’altra parte un vero e proprio muro. Tutto questo porta alla perdita di intimità, fondamentale in una coppia, alla perdita di complicità, di intesa e alla fine vira inevitabilmente verso un allontanamento, prima mentale e poi fisico.

In questi casi è molto difficile tornare insieme dopo il tradimento, perché l'infedeltà è spesso un pretesto per chiudere un legame che è giù rarefatto.

Tradimento emotivo

Costola del distacco emozionale, il tradimento emotivo nasce anch’esso dalla mancanza di attenzioni verso il proprio compagno o compagna, ma si evolve modificando questa negligenza in un aumento di cure e considerazione nei riguardi di una terza persona. Che sia un amico o un collega di lavoro, poco importa, entra in gioco una persona estranea alla coppia con cui si tende a condividere più di quello che si condivide con il proprio partner.

La connessione, pur senza rapporti intimi, diventa molto forte a livello emozionale e mentale. L’intimità che si crea è spesso di tipo meramente cerebrale ed è proprio questa cerebralità che porta a investire la maggior parte dei nostri pensieri su quella persona. Persona che col tempo si tenderà a paragonare al proprio partner, desiderando di modificarne carattere e personalità per renderlo più simile a chi ormai si è impossessato dei nostri pensieri.

Tradimento della fiducia

Anche in questo caso il sesso c’entra ben poco. Parliamo di tradimento della fiducia che è spesso associato a un contesto amicale, più che a un'infedeltà tra coniugi, ma che in realtà all’interno di una coppia, avviene più spesso di quanto pensiamo.

Non ci può essere amore dove non c’è fiducia.

Edith Hamilton

A volte lo dimentichiamo ed è per questo che molte storie arrivano al capolinea. Ma in cosa consiste concretamente questa tipologia di infedeltà? Nella rottura di un equilibrio sottile tra ciò che viene confidato all’interno di una coppia e ciò che di queste confidenze viene riferito al di fuori della coppia.

Non parliamo ovviamente di problemi ordinari da condividere con le proprie amiche fidate, ma della divulgazione di informazioni intime sul proprio partner, di confidenze strettamente personali, di dettagli di vita raccontati in un contesto privato all’interno di una dimensione intima di coppia che dovrebbero rimanere custoditi e riservati. È un tradimento che fa male al pari di quello fisico ed emotivo.

Tradimento virtuale

Ed eccoci al tasto dolente del nostro secolo, quella più innovativa tra le tipologie di tradimento, che nasce con l’avvento delle chat e dei social network e che risponde al nome di tradimento virtuale. Alzi la mano chi non ne ha avuto -direttamente o indirettamente- a che fare. Perché si tradisce online? Un po’ per vigliaccheria, dobbiamo ammetterlo, un po’ per pigrizia. Viviamo con lo smartphone in mano e chattare con chi è dall’altra parte dello schermo risulta semplice e immediato.

Un diversivo nelle pause di lavoro, che continua nel tragitto in treno verso casa e che si evolve in vere e proprie ore passate a scambiarsi messaggi testuali e visivi sempre più espliciti. La causa è da ritrovarsi, nella maggior parte dei casi, nell’insoddisfazione della propria vita di coppia e nella voglia di evadere sì, ma fino a un certo punto. Infatti generalmente dal virtuale non si passa al reale e dunque il limite fisico non viene valicato.

Ma siamo sicuri che sia meno grave di un’infedeltà sessuale? No, e anche la legge è d’accordo con noi. Infatti secondo la Corte di Cassazione il tradimento virtuale, anche se non interessa il lato fisico, può essere considerato allo stesso livello del tradimento classico. Dura lex sed lex!

Tradimento seriale

Tra le tipologie di tradimento c'è quello seriale, che non augureremmo mai nemmeno al nostro peggior nemico. Avere a che fare con un partner infedele di natura è davvero doloroso e mortificante. Il tradimento infatti avviene per qualsiasi  motivo, in qualsiasi modo e prescinde totalmente dalla complicità di coppia, da quanto investiamo in un sentimento.

Il traditore seriale tradisce sistematicamente, spesso senza nemmeno pensare di tradire perché non stabilisce mai con le persone con cui ha rapporti sessuali un’intesa emotiva, una connessione mentale o affettiva. Riconoscere un traditore seriale è il primo passo per liberarsi da una relazione da cui scappare a gambe levate.

Riproduzione riservata