Love

Come uscire intere da una delusione d’amore

delusione-d-amore
Non è qualcosa che si può evitare perché una delusione d'amore può capitare a tutti e a tutte, ma ci sono diversi modi per riuscire a superare questo terribile momento e ottenere nuovamente la tanto sperata serenità

Come superare una delusione d'amore

La delusione d'amore è capitata (e capiterà) a tutte le persone che sguazzano nel complicato universo delle relazioni. Che sia per un amore non corrisposto, per un tradimento o per una lunga storia ormai conclusa in cui abbiamo dovuto lasciare l'altr*, sicuramente chi soffre per amore ha la sensazione che quel dolore e quella delusione non se ne andranno mai, soprattutto quando si è molto giovani.

Sono pensieri a cui non crediamo fino in fondo, anche perché una volta superato quello che ci sembrava il momento più brutto della nostra vita, ripensiamo a quanto ci sembrava inguaribile quella ferita e magari riusciamo a sorriderne, ma c'è bisogno di fare qualche passo e non attendere che arrivi qualcosa o qualcuno a salvarci.

VEDI ANCHE Come le delusioni d’amore ci cambiano a livello mentale LifestyleCome le delusioni d’amore ci cambiano a livello mentale

Lasciate andare chi non vi ama, o non vi ama più

La prima fase dopo una delusione d'amore è sempre la più complessa, perché bisogna giungere ad una consapevolezza, ovvero che chi vogliamo non ci ricambia. Finiamo sempre per attribuirci delle mancanze quando qualcuno non ci vuole, ponendoci domande inutili come non sono abbastanza per quella persona? oppure non ho agito nel modo giusto? quando la verità è davanti ai nostri occhi.

Correre dietro a qualcuno che non ci vuole lascia le nostre ferite aperte e ci fa perdere delle energie che potremmo impiegare in altro modo. Non sarà facile dimenticare quella persona, ma lasciarla andare sarà un ottimo primo passo per poter ritrovare la serenità.

Niente stratagemmi per cercare di capire quali sono le sue mosse e cercate di non alimentare in nessun modo le speranze che avete nei confronti di quella relazione. Mettete tutto da parte e lasciate finalmente andare. Una volta accettata questa cosa, molto probabilmente sentirete una lieve ma significativa sensazione di leggerezza.

Non alimentate il pensiero di chi non vi ama

Durante il vostro periodo di guarigione penserete spesso all'altra persona e la sensazione di fallimento potrebbe essere una costante nella vostra mente e nel vostro cuore. Cercate di non alimentare questo pensiero perché vi porterà soltanto altro dolore, soprattutto se vi trovate nella situazione di un amore non corrisposto.

Pensare a quello che sarebbe potuto accadere o quello che avreste potuto fare non serve a nulla, ma non per questo dovete pensare di non valere abbastanza. Un ottimo modo per sfogare questo loop è svolgere delle attività sportive per rilasciare le endorfine nel vostro corpo oppure potete sempre sfogarvi con le persone che vi stanno più a cuore.

Gli amici sono lì per voi, anche se ripeterete per tre volte al giorno che lui o lei vi manca, ma cercate di non abusare della loro pazienza e disponibilità, cercate anche di tornare a divertirvi con loro.

Non abbiate paura di sfogare le vostre emozioni

Mettere da parte una storia e lasciare andare qualcuno comporta un grande sforzo. Durante questa fase le emozioni sono potenti e dolorose e per alcune persone potrebbe essere naturale cercare di apparire felici. Non è sano fingere emozioni che non proviamo, specialmente se si tratta di atteggiamenti positivi che in quel momento non ci rappresentano. Se stiamo male non dobbiamo avere paura di mostrarci tristi.

VEDI ANCHE Delusione, le frasi che la raccontano e che la esprimono al meglio LifestyleDelusione, le frasi che la raccontano e che la esprimono al meglio

Sfogare la tristezza, piangere, fronteggiare il dolore sono le cose più sane che si possono fare in un periodo in cui abbiamo capito che non potremo più stare con chi amiamo. Non c'è un momento preciso per tornare a stare bene, potrebbero volerci delle settimane o un paio di mesi, ma ognuno ha bisogno del proprio spazio per metabolizzare quello che è successo. Se la nostra autostima è distrutta e se il senso di fallimento è troppo forte, c'è sempre la possibilità di rivolgersi ad uno psicologo.

Fate ciò che vi fa stare bene

Parafrasando Ovidio nei Remedia Amoris, se il problema è nel cuore riempite la mente. Questo è il momento migliore per riprendervi il vostro tempo e cercare di svolgere tutte le attività che vi alleggeriscono di più. Si parla di qualsiasi tipo di attività, che sia un glow up del vostro look, imparare qualcosa di nuovo, praticare uno sport, leggere di più, coltivare le vostre passioni nerd e tanto altro.

Iniziate a mettere giù le basi per volervi bene e tornare a splendere per voi. Non c'è bisogno di riempire ogni ora delle vostre giornate, perché anche quei momenti di relax sono fondamentali per cercare di superare una cocente delusione d'amore.

Circondatevi di persone positive che vi vogliono bene e che vi fanno stare bene, magari quelle stesse persone che da giorni vi stanno accanto e vi ascoltano durante i vostri lunghi pianti. Le amicizie sono importanti, è un fatto, ma in questo momento specifico sono come acqua nel deserto. Approfittate degli amici per parlare ma soprattutto per evadere dai vostri loop mentali che vi portano solo a farvi del male.

Chiodo scaccia chiodo?

Conoscere nuove persone è sicuramente un ottimo modo per distrarsi e impegnare le proprie energie, ma il metodo chiodo scaccia chiodo non è quasi mai una buona idea. Se ci avviciniamo a qualcuno per dimenticare chi ci ha fatto del male, spesso ci illudiamo di aver superato la cosa.

Spostare l'attenzione su un'altra persona non è sempre salutare, perché rischiamo di portarci dietro un bagaglio emotivo enorme, ancora pieno di dolore che deve essere ancora curato.

Rischiamo di iniziare una nuova storia con addosso gli strascichi della precedente delusione d'amore. In questi casi, non è difficile immaginare una relazione piena di paure, tra cui quella di essere abbandonati. Inoltre, non riduciamo una potenziale conoscenza interessante a "sostituta" di un'altra persona.

Riproduzione riservata