Love & Sex

La “nuova” frontiera delle relazioni è la sociosessualità: ecco come funziona

Coppia uomo e donna
La sociosessualità è la nuova frontiera delle relazioni: come vivere questa condizione, i benefici e cosa non sbagliare

Gli scienziati e gli psicologi la chiamano sociosessualità, da tempo però la definiamo come sesso occasionale. Demonizzato per tantissimo tempo e reso spesso un tabù (soprattutto per le donne) il sesso senza impegno può avere in realtà moltissimi vantaggi, durando un breve periodo oppure anni, a seconda dei casi.

Sociosessualità e sesso occasionale

Un’avventura di una notte, magari con uno sconosciuto, oppure incontri ad altro tasso di sensualità con una persona con cui c’è solo un rapporto fisico: una tendenza sempre più diffusa che è stata a lungo oggetto di studi degli esperti. Per descriverla è stato infatti coniato il termine “sociosexuality”, ossia sociosessualità. Si tratta della volontà di cercare sesso occasionale anziché una relazione stabile.

Chiariamolo subito: non si tratta affatto di una patologia, né di un disturbo, ma semplicemente di un modo diverso di vivere la sessualità. In modo che, come dimostrano alcuni studi, avrebbe numerosi benefici e non porterebbe – diversamente a quanto suggeriscono le critiche – a una perdita dell’autostima o ansia.

VEDI ANCHE

Una storia di sesso può effettivamente diventare amore?

Lifestyle

Una storia di sesso può effettivamente diventare amore?

I benefici della sociosessualità

Friends with Benefits o incontri di una notte, la sociosessualità hai suoi benefici. Il primo? La libertà! Il sesso occasionale infatti consente di godersi solamente il meglio di un rapporto senza l’ansia legata alla necessità di trascorrere insieme i week end, sentirsi al telefono oppure organizzare delle uscite. Ci si vede (e sente) solo quando si ha davvero voglia. Inoltre questo approccio permette di esplorare la propria sessualità senza alcun tabù, sentendosi completamente liberi di poter sperimentare.

Quanto dura

A volte la sociosessualità può essere vissuta come stile di vita, durando moltissimo tempo. Questo può dipendere dal carattere o dalle esperienze pregresse della persona. Altre volte la volontà di provare il sesso occasionale per un periodo può essere legata a un desiderio di libertà, magari dopo la fine di una storia d’amore importante o in seguito a una delusione cocente. Comporta la necessità di non impegnarsi troppo e si configura come una serie di “storie cuscinetto”, prima di iniziare una relazione seria con qualcuno.

Come far funzionare la sociosessualità

Ma si può davvero vivere il sesso occasionale senza rischiare un coinvolgimento emotivo, ma dedicandosi solo al piacere? La risposta è sì, ma è importante impostare delle regole ben precise e seguirle, soprattutto nel caso di una frequentazione che prosegua nel tempo. Si tratta di poche regole, ma essenziali per evitare che si realizzi un disastro sentimentale. Dalla sincerità all’assertività, passando per la protezione (del cuore e della salute) sino alla necessità di mantenere la leggerezza: scopriamole tutte!

  • Zero aspettative

La consapevolezza è essenziale quando si parla di sociosessualità. Ciò significa essere consapevoli della relazione che si vive e della tipologia di rapporto con l’altra persona. Una consapevolezza da ripetersi spesso, come un mantra, per restare ancorati alla realtà ed evitare fraintendimenti.

VEDI ANCHE

Fare sesso fantastico non significa avere una relazione appagante: ecco perché

Lifestyle

Fare sesso fantastico non significa avere una relazione appagante: ecco perché

  • Sì alla leggerezza

Gelosia, limiti, vincoli, spesso le relazioni sentimentali si trasformano in qualcosa che limita la libertà. Il bello del sesso occasionale è che elimina questi problemi per lasciare spazio alla leggerezza. Rende infatti il sesso un momento piacevole da vivere alla scoperta di sé e senza alcun tipo di tabù.

  • Niente gelosia

Fra le regole fondamentali del sesso occasionale c’è quella di non essere gelosi. Questo sentimento, dal momento in cui lo provi, potrebbe infatti rovinare ogni cosa. Meglio dunque evitare situazioni che potrebbero generare gelosia e se compare troncare immediatamente il rapporto per non soffrire.

  • La sincerità prima di tutto

La sociosessualità ci pone di fronte a relazioni in cui non abbiamo nulla da perdere e questo ci può insegnare molto. Prima di tutto ad essere assertivi, a far valere i nostri bisogni e a comunicare in modo diretto. Se qualcosa non va dillo immediatamente al partner!

  • Lontano dagli amici

Le storie di sesso occasionale resistono solo quando vengono tenute separate dalla propria vita sociale. Una relazione presuppone una condivisione degli interessi e degli spazi, ma quando si parla di sociosessualità il discorso è diverso. Meglio mantenere le distanze per non perdere la spensieratezza e limitare il tempo degli incontri. Se non ci saranno dei ricordi ed emozioni quando ci si dirà addio sarà più semplice.

L’importanza di usare precauzioni

Chi sceglie di praticare la sociosessualità lo fa in modo consapevole, con ben chiara l’importanza di proteggere non solo il corpo, ma anche la propria salute. Poiché c’è la possibilità di frequentare anche altre persone, è essenziale utilizzare sempre il preservativo per proteggersi da malattie sessualmente trasmissibili.

E se mi innamoro?

Vivere la sessualità in modo libero non prescinde dalla possibilità di innamorarsi di qualcuno. Cosa fare in questi casi? Innanzitutto è importantissimo essere sinceri e parlarne con l’altra persona per comprendere cosa sta accadendo. Se il partner non prova lo stesso e non desidera iniziare una relazione è consigliabile mettere fine agli incontri per evitare di aumentare il coinvolgimento e finire per soffrire a causa di un amore non corrisposto.

Riproduzione riservata