Love

Perché a volte ci sentiamo sessualmente inadeguati e cosa fare

sessualmente inadeguati
31-05-2022
Perché capita di sentirsi sessualmente inadeguati, da cosa dipende e come si fa a risolvere i problemi di coppia che ne derivano? Scopriamolo

Nonostante l’epoca in cui viviamo abbia aperto sempre più porte e mostrato le mille sfaccettature legate alla sfera sessuale e alla libertà di vivere la propria intimità come meglio si crede, può capitare - in maniera più o meno episodica - di sentirsi sessualmente inadeguati. Sviluppando ansie e timori nei confronti del sesso, insicurezze a livello personale e limitando la propria possibilità di vivere una vita sessuale appagante.

Una condizione che nasce da dentro e che può avere origine da molti fattori diversi. Manifestandosi in una paura concreta verso l’atto sessuale e verso la possibilità di trovarsi in una situazione di intimità. Causando difficoltà nel rapporto stesso e nelle relazioni che si vivono. Oltre a una mancata serenità generale. Ma perché accade questo e da cosa dipende la sensazione di essere sessualmente inadeguati?

VEDI ANCHE Come capire se soffri di paura dell’abbandono e come gestirla LifestyleCome capire se soffri di paura dell’abbandono e come gestirla

Cosa significa sentirsi sessualmente inadeguati

Quando si parla di sesso, di rapporti intimi e di tutto ciò che gira intorno a questa importante sfera della vita di ognuno di noi, si apre un ventaglio di possibilità, emozioni, desideri, pensieri, ecc. davvero infinito. Ma cosa significa, per chi lo vive, sentirsi sessualmente inadeguati e perché accade

Di base, la sensazione di non essere adeguati dal punto di vista sessuale, nasce da una paura del soggetto che la vive a non essere abbastanza per il partner. Dal timore di deluderlo/a, di non soddisfarlo/a, di non rispondere alle sue aspettative. O anche alle proprie e a tutti quei costrutti mentali che ci si è creati riguardo all’atto e alle prestazioni sessuali in generale.

Un problema che nasce indifferentemente sia nelle donne che negli uomini e che, in assenza di altre patologie, deriva per lo più da un’insicurezza di fondo della persona e da tutti quegli aspetti che si pensa di non poter soddisfare o incarnare e che portano a bloccarsi e a sviluppare la sensazione di essere sessualmente inadeguati. Ma perché accade questo?

Perché ci si sente sessualmente inadeguati

Le motivazioni possono essere diverse come:

  • la convinzione che il rapporto sessuale sia una sorta di banco di prova della propria virilità e/o femminilità;
  • la credenza che ciò che si vede nei film o nella pornografia sia ciò che si deve raggiungere per essere all’altezza del rapporto che si sta per vivere;
  • la ricerca di un’approvazione da parte del partner (anche basata su idee del tutto personali);
  • l’aver vissuto una relazione sessualmente non appagante in passato che ha minato la propria autostima;
  • la mancanza di esperienza (anche solo riferita a quella che invece ha il proprio partner)

Tutti fattori che portano la persona a credere di non essere sufficientemente “brava/o” e a sviluppare la sensazione di essere sessualmente inadeguati. Portando anche frustrazione in chi lo vive e problemi all’interno della coppia. Soprattutto se non si comunica in modo efficace.

Come superare il problema

Per liberarsi da questa convinzione e sensazione, ritrovando la giusta serenità e la voglia di avere rapporti sessuali, infatti, la prima cosa da fare è parlare. Ma con chi?

Oltre alla possibilità di iniziare un percorso psicologico che vada a indagare le cause che portano alla sensazione di inadeguatezza, risolvendola alla radice, la cosa migliore che si possa fare è non tenersi tutto dentro. Comunicando ciò che si prova al partner e imparando a fidarsi, senza timore di essere giudicati o lasciati (anche perché se accade forse la persona che si ha accanto non è quella giusta).

In questo modo non solo si rende partecipe la persona co-protagonista della relazione di ciò che si prova, rendendo comprensibile ogni atteggiamento a riguardo, ma potrebbe essere l’occasione buona per sentirsi dire che l’inadeguatezza che si sente non ha ragione di esistere.

Imparando insieme cosa piace e cosa no e riscoprendo (o farlo da zero), tutto il divertimento, la passione, l’unicità e la bellezza dell’intimità. Più consapevoli di sé e con la certezza di non essere sessualmente inadeguati, ma svincolati da schemi o modelli illusori che nulla hanno a che vedere con la libertà di esprimere la propria sessualità seguendo ciò che si è.

E imparando ad amarsi a 360°. Che poi è l’unica cosa che conta davvero.

Riproduzione riservata