Love

Ecco cosa dicono davvero di te le tue relazioni passate

Ragazza circondata da cuoricini sogna un ragazzo
Lunghe storie d’amore e brevi flirt possono dire molto sulle nostre relazioni passate e sugli schemi che tendiamo a ripetere. Ecco perché

Le nostre relazioni passate oltre a condizionare, spesso, il nostro modo di rapportarci con gli altri, sembrano avere un impatto anche sulla percezione che gli altri hanno di noi. Avete mai sentito parlare di effetto mate copying? O avete mai avuto la sensazione che chi ha relazioni durature sembra essere investito da un’ irresistibile aura di fascino?

Queste sono solo alcune delle cose che chi è in procinto di avviare una relazione percepisce nei confronti della persona a cui è interessata, attingendo dalle sue storie d’amore ormai concluse. Cosa dicono di noi le nostre relazioni passate? Lo scopriamo subito!

VEDI ANCHE

Come capire se ti stai ostinando a romanticizzare una relazione passata

Lifestyle

Come capire se ti stai ostinando a romanticizzare una relazione passata

Lo studio che analizza le somiglianze tra le relazioni

Che si tratti di lunghe storie romantiche o di brevi flirt, una cosa è certa, il mondo delle relazioni passate è ricco di dinamiche e sfumature che lo rendono un caleidoscopico viaggio alla scoperta di sé e degli altri. Ma non è solo il modo in cui viviamo i rapporti a dire molto di noi, ma anche il modo in cui dopo avere chiuso una storia, andiamo alla ricerca di un nuovo partner.

È proprio da questo assunto che si basa lo studio di Yoobin Park, studentessa post-dottorato del Network for Emotional Well-being dell'Università della California. Esaminando le diverse personalità degli ex e degli attuali partner di 12.000 persone nel corso di nove anni, Park ha individuato alcune caratteristiche di base che si attuano ciclicamente. Eccone alcune!

La percezione delle relazioni a lungo termine

Una delle caratteristiche comuni è la percezione che si ha generalmente delle relazioni a lungo termine. Siamo solite avviare conoscenze che poi si tramutano in rapporti solidi, importanti e duraturi? Bene, la percezione che i potenziali partner potrebbero avere di noi è che siamo persone centrate, coerenti e affidabili. Questo vale soprattutto per gli uomini che se sono soliti avviare relazioni durature, vengono percepiti dalle donne in maniera più positiva rispetto a quei coetanei che preferiscono flirt o storie mordi e fuggi.

L’effetto mate copying

E che dire invece dell’effetto “mate copying”. Letteralmente “copia del compagno” questo fenomeno è tipico di alcune persone che hanno la tendenza a ricercare nei nuovi partner la perfetta copia del proprio ex. Anche in questo caso, una scelta del genere può raccontare molto delle nostre relazioni passate, perché se è vero che i nostri ex hanno tante, troppe caratteristiche in comune, è possibile che ci troviamo a replicare uno schema per non uscire dalla nostra comfort zone. Questo vero e proprio riflesso del desiderio di ricreare certe dinamiche presenti in una o più relazioni precedenti, influenza la ricerca di un nuovo partner e può influenzare anche l’intero rapporto di coppia.

VEDI ANCHE

Ecco il vero motivo per cui le relazioni “sane” ti annoiano

Lifestyle

Ecco il vero motivo per cui le relazioni “sane” ti annoiano

La scelta di partner simili a noi

Rimanendo in tema di somiglianze, Yoobin Park afferma che non riguardano soltanto l’effetto mate copying, ma possono riguardare anche la somiglianza con se stessi. Ci sono infatti persone che avendo un buon grado di autostima e giudicandosi positivamente, vanno alla ricerca di partner simili a loro. Non si tratta di narcisismo o di ego smisurato, ma solo della ricerca di una persona simile per indole, progettualità, grado di empatia e panorama valoriale. Una persona con cui pensare sin da subito di poter condividere tanto e di poter avviare una storia basata su tutta una serie di punti in comune.

Il giudizio degli altri

Abbiamo avuto poche relazioni passate? Probabilmente, sempre secondo l’indagine in esame, possiamo avere la tendenza a muoverci con poca sicurezza nella ricerca di un nuovo potenziale partner. Questa insicurezza può spingerci a temere molto il giudizio delle altre persone, e se siamo donne, il parere più temuto sembra essere proprio quello delle altre donne. Questo risultato emerso dallo studio di Park, viene confermato anche da Ryan Anderson, psicologo della Monash University in Australia.

Sembrerebbe infatti che le donne, soprattutto se giovani, siano influenzate dal giudizio di altre donne riguardo ai loro appuntamenti futuri. Questo giudizio determinerebbe, in alcuni casi, la scelta di uscire o meno con la persona che ci interessa, impedendo una conoscenza che avrebbe potuto rivelarsi interessante.

Le nostre relazioni passate dicono molto di noi

Il modo in cui avviamo una conoscenza, la paura del giudizio, la tendenza a replicare certi schemi, sono tutte cose che dicono molto di noi e che influenzano inevitabilmente le nostre interazioni di coppia. Alcuni processi sono naturali e irrazionali e spesso si tratta semplicemente di mettere in campo la nostra indole, senza filtri. Questo non rappresenta di per sé un problema.

Il problema deriva soltanto dal modo in cui tendiamo a replicare gli stessi schemi senza comprendere che forse è soltanto liberandocene che possiamo tornare a vivere in maniera libera da pregiudizi e da barriere mentali ancorate al passato, le nostre nuove storie d’amore. Perché se è vero che il passato influenza il futuro, è ancor più vero che il futuro non può farsi fagocitare da ciò che è stato, impedendo di farci vivere pienamente e liberamente ciò che è.

Riproduzione riservata