Love & Sex

Prioridating: ecco come è cambiato il dating dopo la pandemia

appuntamenti
02-08-2022
Alessia Ferri
La pandemia ha portato alla nascita del prioridating, un approccio agli appuntamenti meno superficiale e più specifico in merito alle caratteristiche che dovrebbe avere un ipotetico partner

Negli ultimi anni la vita di tutti è cambiata sotto molti aspetti. Pandemia, lockdown e altri eventi collegati principalmente all’emergenza sanitaria globale hanno infatti portato la maggior parte delle persone a fermarsi e a riflettere sulla propria vita, sulle aspettative e su ciò che renda veramente felici e soddisfatti, sia sul lavoro sia nella sfera privata. Per quanto riguarda quest’ultimo ambito a mutare sono state le relazioni già in essere ma anche quelle che devono ancora formarsi e più in generale l’approccio al dating. Proprio per questo tra le varie tendenze in fatto di appuntamenti, una di quelle che si sta maggiormente diffondendo nell’ultimo periodo è il prioridating.

VEDI ANCHE

Come scoprire se lo slow dating fa per te

Lifestyle

Come scoprire se lo slow dating fa per te

Come la pandemia ci ha cambiato

Prima del 2020 la maggior parte delle persone viveva costantemente di corsa, immersa tra lavoro e incombenze quotidiane che lasciavano poco tempo per se stessi e quasi nulla allo svago. Anzi, spesso anche lo svago diventava una sorta di incombenza che riempiva il tempo, inserendosi nel meccanismo di una vita vissuta costantemente ad alta velocità. Solo grazie allo stop forzato del lockdown molte persone si sono rese conto del meccanismo inesorabile in cui vivevano immerse, meccanismo che lasciava davvero poco tempo per riflettere su un eventuale cambiamento Un meccanismo che, se portato avanti nel tempo, non può che condurre all’infelicità ma del quale spesso non ci si rende conto quando si è completamente immersi in esso.

Quando gli eventi esterni hanno costretto le persone a rallentare, e in molti casi a fermarsi, qualcosa è cambiato. Passare tanto tempo tra le mura domestiche, disponendo di molto tempo per riflettere, ha consentito a tanti di svolgere un’analisi profonda su di sé e di vedere sotto una luce diversa quelle considerate fino a quel momento priorità ma che forse non lo erano affatto, o non nella misura in cui venivano vissute.

Tutto ciò ovviamente ha riguardato la sfera lavorativa ma anche quella privata e non è un caso che proprio a seguito della pandemia abbia cominciato ad affermarsi una tendenza come il prioridating.

Cos’è il prioridating

Nella vita di prima molto spesso ad avere la meglio erano i doveri e anche nelle relazioni capitava non di rado di dare più importanza al partner che a se stessi. L’avvento del Covid-19 ha rallentato i ritmi e ha reso molte persone più consapevoli del proprio valore e di ciò che davvero li rende felici all’interno di un rapporto di coppia. Questo ha portato inevitabilmente anche a un diverso approccio alle nuove conoscenze, più mirate e meno dispersive.

Secondo molti studi, infatti, se fino ad alcuni anni fa prima di un appuntamento la maggior parte delle persone stilava mentalmente una lunga lista di tratti caratteriali e fisici che avrebbe voluto in un partner, sperando di spuntarne il più possibile dopo il primo incontro, oggi la tendenza sembra essere quella di individuare tra tanti aspetti, quelli davvero irrinunciabili e che contano sul serio, riducendone quindi il numero.

Tale cambio di prospettiva è talmente netto da meritare un nome ben preciso, prioridating. Questo termine inglese fonde le parole dating, appuntamento, e priority, priorità, e indica proprio la volontà di non perdere tempo con aspetti superficiali ma puntare subito alle caratteristiche che si ritiene non possano mancare nella persona con la quale si vorrebbe dividere la vita.

VEDI ANCHE

Il dry dating è il nuovo trend da provare

Lifestyle

Il dry dating è il nuovo trend da provare

Come mettere in pratica il prioridating

Individuare ciò che rappresenta una priorità per sé non è semplice ma è la base del prioridating. Non esistono regole precise perché ciò che per una persona è irrinunciabile per un’altra può non esserlo.

Se si decide di impostare i propri appuntamenti sulla teoria del prioridating è necessario mettersi in ascolto di se stessi in modo da far emergere davvero la propria priorità e cercare un partner che la soddisfi. Solo così le probabilità di instaurare una relazione soddisfacente e duratura si concretizzano.

Come individuare la priorità

Come detto non esistono priorità superiori ad altre e ognuno deve trovare le proprie. Può trattarsi di un modo di porsi, dello stile di vita, dei progetti futuri o anche di cose più concrete come il tipo casa o lavoro o la stabilità economica. Secondo diversi sondaggi, ad esempio, quest’ultimo aspetto sembra essere oggi il numero uno per oltre l’80% dei single in cerca di un partner duraturo, mentre fino al 2017 lo era per il 70%.

I desideri superficiali, al contrario, sono in declino, Circa l’83% dei single, infatti, preferisce un partner emotivamente maturo a uno fisicamente attraente. Inoltre, sembra che molti a un appuntamento sperino di trovare una persona che li sproni a dare il meglio di sé e della quale essere orgogliosi.

Dove si esprime la tendenza del prioridating

La pandemia da coronavirus ha cambiato per sempre il modo in cui le persone si incontrano, dando un impulso decisivo al fiorire dei primi contatti online.

Anche se la tendenza comune è che quelli nati in chat siano spesso rapporti fugaci, anche nel dating online si sta facendo largo il prioridating.

Insomma, la profondità non è prerogativa degli incontri vecchio stile ma al contrario sembra proprio che anche chi decide di fare conoscenze tramite app di dating o social network abbia sempre più voglia di farsi guidare non da un intero elenco di requisiti ma da priorità specifiche da ricercare in potenziali partner.

Riproduzione riservata