Love

Come capire se sei pronta per la tua prima volta

Un ragazzo e una ragazzo si guardano con amore e si danno il cinque
Sei davvero pronta per affrontare la tua “prima volta”? Ecco come capire se è arrivato anche per te il momento di fare l’amore

Emozionante, stressante, eccitante, deludente, la prima volta è un’esperienza che accomuna la maggior parte delle persone, ma che non tutti viviamo allo stesso modo. Ansie, aspettative, previsioni, speranze e gli esempi romanzati di film e serie tv, sono tutte variabili che entrano in gioco inevitabilmente in tema di sesso e soprattutto nella fatidica “prima volta”. Capire se si è pronti per la prima volta, vuol dire capire innanzitutto se stesse e il proprio corpo.

Desideriamo davvero la persona con cui siamo in procinto di fare l’amore? Ci lega una fiducia reciproca? Ci stimiamo e rispettiamo? E soprattutto, anche se non è sempre scontato né necessario, ci amiamo? Queste sono solo alcune delle domande da porsi per capire se siamo pronte o meno per vivere l’esperienza della prima volta.

VEDI ANCHE

La Tua Prima Volta è Stata Un’esperienza Positiva O Negativa?

Lifestyle

La Tua Prima Volta è Stata Un’esperienza Positiva O Negativa?

La prima volta non è una questione d’età

In età adolescenziale è del tutto normale interessarsi al sesso. Iniziare ad esplorare il proprio corpo e le proprie pulsioni è fondamentale per conoscersi meglio. Ma questa conoscenza non implica in alcun mondo l’urgenza di avere un rapporto sessuale. L’amore non ha età e il sesso segue la stessa regola. Non c’è un’età giusta per la prima volta e la fretta non può portare a nulla di buono.

Prima di scoprire il sesso dovremmo avere la possibilità di scoprire in maniera più profonda noi stesse, i nostri istinti, ciò che amiamo e desideriamo e ciò che ci fa sentire a nostro agio. L’età è solo un numero e avere fretta di sperimentare con il sesso può rendere l’esperienza della prima volta meno divertente ed eccitante di ciò che abbiamo sempre sognato.

Piccolo disclaimer doveroso: la prima volta difficilmente si avvicinerà alle aspettative irrealistiche che ci hanno propinato film e serie tv, ma se vissuta con consapevolezza, convinzione, rispetto e fiducia e soprattutto senza impazienza, può rivelarsi un'esperienza positiva.

Impara ad ascoltarti

Non ci fermiamo mai abbastanza ad ascoltare il nostro corpo e la nostra mente. Sembra strano, vero? Mettiamo quotidianamente in campo le nostre competenze nel lavoro e nello studio, ci concentriamo e analizziamo dettagli e variabili per portare a termine progetti e scadenze, ma quando si tratta di fermarsi a pensare un attimo a noi stesse, il tempo da dedicare è sempre troppo esiguo. Ed è un peccato.

Sì, perché fermarsi ad ascoltarci vuol dire entrare in comunicazione profonda con la nostra intimità e con i nostri desideri più nascosti. Significa riconoscersi, rispettarsi e capire cosa ci fa davvero stare bene e da cosa dobbiamo allontanarci. Ma non solo, imparare ad ascoltarsi può anche aiutarci a prendere decisioni importanti facendoci virare verso tutto ciò che è davvero in linea con le nostre esigenze profonde e con la nostra intimità. Il corpo e la mente ci parlano e ci mandano dei segnali importanti che possiamo cogliere solo e soltanto iniziando a darci la priorità e ad ascoltare noi stesse.

VEDI ANCHE

Parlare di sesso all’inizio di una relazione è fondamentale: ecco come farlo

Lifestyle

Parlare di sesso all’inizio di una relazione è fondamentale: ecco come farlo

Occhio alla protezione

Fare sesso sicuro deve essere sempre una nostra priorità. Il che vuol dire proteggersi da gravidanze indesiderate e malattie sessualmente trasmissibili. Farlo vuol dire avere cura di sé e avere la consapevolezza che un piccolo errore sotto le lenzuola può cambiare letteralmente la vita. La possibilità di prendere decisioni consapevoli sulla propria sessualità e in particolare sulla prima volta, è legata a doppio filo alla scelta di prendere precauzioni. Questa scelta implica infatti un buon grado di maturità, di amore e di rispetto per se stesse che può fare davvero la differenza nel farci capire se siamo davvero pronte ad affrontare la famigerata prima volta.

In linea generale, soprattutto se siamo alle prime armi, il metodo più pratico e alla portata di tutti è sicuramente il preservativo, che ha anche l'enorme vantaggio di proteggere sia dalle malattie sessualmente trasmissibili che dalle gravidanze indesiderate.

Comunica col tuo partner in maniera aperta ed empatica

Entrare in empatia con il proprio partner vuol dire darsi la chance di connettersi profondamente ben prima che in maniera fisica. Un incontro di menti e di cuori, condito con una buona dose di ascolto attivo e comunicazione diretta, aperta, sincera ed empatica, ha ottime possibilità di trasformarsi in un rapporto sessuale altrettanto emotivamente coinvolgente.

Per questo la fretta nella prima volta (così come in generale, nella vita) è cattiva consigliera e non porta a nulla di buono. Avere l’urgenza di bruciare le tappe prima di conoscere in maniera approfondita una persona, vuol dire precludersi la possibilità di viversi un’esperienza che può rivelarsi più coinvolgente di quanto pensiamo.

Ascoltiamo noi stesse, ascoltiamo il nostro partner, attiviamo una comunicazione sincera riguardo alle aspettative e alle preoccupazioni di entrambi e capiamo se possiamo finalmente lasciarci andare con fiducia e viverci una delle esperienze più emozionanti e perché no, gratificanti, della nostra vita.

Riproduzione riservata