Love

Perché la paura del conflitto può mettere in crisi la coppia

Lite di coppia
La paura del conflitto potrebbe mettere in crisi la tua storia d'amore e siamo qui per spiegarti perché (e come litigare nel modo giusto)

Forse ti sembrerà assurdo, ma la paura del conflitto potrebbe mettere in crisi la tua coppia. Il motivo è molto semplice: litigare – nel modo giusto – fa bene alle relazioni. L’importante è saper trasformare il conflitto in un momento di crescita che vi consenta di prendervi per mano e camminare insieme verso il futuro.

Perché il conflitto fa bene alla coppia

Almeno una volta ti sarà capitato di guardare con una certa invidia quella coppia che afferma con convinzione di non litigare mai. Coppie così sono rare, certo, ma esistono. E la domanda che ci poniamo più spesso è: come è possibile? In tutte le relazioni infatti capita di scontrarsi, di non avere idee differenti o qualcosa che ci infastidisce dell’altro.

VEDI ANCHE

Le strategie più sane per gestire il conflitto in una relazione lunga sono queste

Lifestyle

Le strategie più sane per gestire il conflitto in una relazione lunga sono queste

Di fronte a chi rivela con convinzione di non litigare mai dunque restiamo sempre un po’ sorpresi. Le spiegazioni in questo caso sono due, molto diverse fra loro. La prima è che i partner hanno la capacità di affrontare ogni differenza in modo intelligente e pacato, senza arrivare allo scontro. La seconda è che entrambi (o uno solo fra i due) sono spaventati all’idea di litigare e di come potrebbe andare a finire un possibile litigio.

Litigare in realtà fa bene alla coppia. Contrariamente a quanto si pensa infatti permette di cementificare il legame e di crescere insieme. Le discussioni dunque non mettono per forza in crisi un rapporto ed è essenziale affrontarle nel modo giusto. All’inizio di una storia d’amore solitamente si va molto d’accordo. Ciò è dovuto al fatto che non ci si conosce pienamente, ma le cose cambiano man mano che la conoscenza va avanti. Quando mostriamo al partner la parte più vera di noi infatti sveliamo anche i nostri difetti.

In questa fase litigare è un modo per crescere e maturare insieme. Significa che la storia che stai vivendo è assolutamente vera e che sei a tuo agio con la persona che hai accanto, così tanto da non nascondere affatto ciò che per te è differente. Smettere di litigare (o non farlo affatto) rappresenta invece una sorta di rinuncia emotiva. Causata dalla paura oppure dalla voglia di non lottare più per quel rapporto.

Litigare (nel modo giusto)

VEDI ANCHE

Queste sono le strategie per imparare sempre qualcosa da un litigio

Lifestyle

Queste sono le strategie per imparare sempre qualcosa da un litigio

Dunque i litigi – se gestiti in modo sano – fanno bene alla coppia. Ricorda dunque che ci sono dei limiti che andrebbero sempre rispettati e delle regole importanti per non mettere a rischio il legame. Il conflitto dunque diventa favorevole in un legame solo se sei disposto ad affrontare questo momento in modo positivo, evitando discussioni quando sei troppo arrabbiata per non rischiare di pronunciare frasi che potrebbero ferire in qualche modo il partner. Ricorda inoltre di non muovere delle critiche dirette alla persona, cercando invece di “restare nel tema”, ossia riferendoti direttamente alla questione che state affrontando e non al modo di essere del partner.

Come affrontare i conflitti

I conflitti dunque sono essenziali in una coppia, ma come affrontarli nel modo migliore? Esistono alcune piccole regole che andrebbero seguite per rendere costruttivi questi momenti di confronto.

  • Non svalutare il partner

Insulti e critiche crudeli spesso avvelenano i litigi di coppia. Accade quando si è troppo arrabbiati e l’unica volontà diventa quella di offendere e ferire l’altro. Si tratta di un atteggiamento che non solo ti porta lontano dalla centralità del problema, ma non fa altro che inasprire il rapporto. Se tenti di ridicolizzare o sminuire il partner, attaccandolo, finirai per corrodere la stima e la fiducia che nutre nei tuoi confronti. Il risultato? Vi allontanerete ancora di più! Evita dunque di puntare il dito, impara piuttosto a discutere in modo leale e rispettoso, spiegando come ti senti e cosa vorresti dall’altro.

  • Prenditi una pausa

A volte i litigi finiscono male solamente perché non li affrontiamo con la giusta lucidità. Impara a prenderti una pausa quando senti di essere troppo arrabbiata ed evita di reagire d’impulso. Se senti di essere confusa e nervosa fai un passo indietro e prenditi del tempo per riflettere e guardare tutto dalla giusta distanza. Questo semplice gesto ti consentirà di affrontare in modo più consapevole e calmo la discussione.

  • Non pensare al passato

Quando litighi con il partner la tentazione di tirare fuori episodi del passato, magari non risolti, è grande. Cerca però di non fare questo errore, ma mantieni la giusta distanza, usando un approccio che sia risolutivo e non punti – al contrario – ad aprire nuove discussioni. Rancori e risentimenti non ti aiuteranno a risolvere il conflitto, al contrario, lo inaspriranno.

  • Cerca di fare pace (sempre)

Litigare fa bene alla coppia, ma non dovrete farlo all’infinito. Risolvere i problemi è un imperativo, perciò evita di inasprire i toni e di portare la discussione troppo avanti. Non ti barricare dietro le tue convinzioni, ma fai uno sforzo (vero) per comprendere l’altro, usando l’arma dell’empatia, puntando al compromesso e alla risoluzione. Non provare ad avere per forza ragione, ma cerca un vero punto d’incontro.

Riproduzione riservata