Love

Cosa fare se abbiamo dei dubbi sulla nostra sessualità?

Dubbi sulla sessualità
20-10-2022
Può capitare di avere dubbi sulla propria sessualità e questo può generare in noi preoccupazioni, ansie e paure: ecco cosa fare e come affrontare questo momento

A molti accade già prima di prendere consapevolezza, molti altri riescono solo successivamente in una età più matura ma la maggior parte delle persone scoprono il sesso durante l’adolescenza e iniziano anche ad avere maggiore consapevolezza della propria identità, mettendo in discussione anche il proprio orientamento sessuale. Questo però accadere anche molto tempo dopo l'adolescenza, anzi in qualsiasi fase della vita. Cosa fare se abbiamo dubbi sulla nostra sessualità?

L'argomento è sicuramente molto vasto e complesso, e trattarlo in modo completo non è certo possibile in questa sede. In questo articolo vi lasciamo alcuni spunti di ragionamento e alcune informazioni che possono essere utili.

VEDI ANCHE

L’identità è una scoperta fluida: Prisma, la nuova serie tv che lo racconta

Culture

L’identità è una scoperta fluida: Prisma, la nuova serie tv che lo racconta

Differenza tra attrazione sessuale e sentimentale

Intanto iniziamo a chiarire alcuni punti: si parla spesso di orientamento sessuale senza fare differenze tra l’attrazione sessuale e quella sentimentale. Ma è davvero così? Si sovrappone tutto perfettamente? In realtà è importante capire che le persone non sempre desiderano una relazione con il genere da cui sono attratte sessualmente. Ed è assolutamente da comprendere e rispettare; perché l’amore è fatto da tantissime sfumature differenti. Per questo orientamento sessuale (cioè da chi siamo attratti) e orientamento romantico (cioè con chi desideriamo avere relazioni romantiche) non è detto che coincidano, e non c'è nulla di sbagliato.

In conclusione: può capitare di essere attratti sessualmente da un genere ma poi preferire una relazione con un’altro genere.

Cosa significa essere una persona fluida

Tra le tematiche direttamente collegate alla domanda "cosa fare se abbiamo dubbi sulla nostra sessualità?" c’è sicuramente il tema della fluidità. Cosa significa essere fluidi? L’orientamento sessuale può mutare nel corso degli anni e se vi sta capitando proprio questo allora il modo di vivere la sessualità potrebbe cambiare ma non dovete incolparvi o pensare ci sia qualcosa di sbagliato. Semplicemente crescendo impariamo a conoscerci, anche in sfumature che prima non consideravamo o non comprendevamo fino in fondo.

Dobbiamo inoltre ricordare che crescendo cambiano le priorità e si ha modo anche di esplorare nuovi orizzonti che aiutano a prendere maggiore coscienza delle cose.

La fluidità può essere intesa di genere o sessuale; la fluidità di genere va proprio ad identificare come una persona preferisce l’identità del proprio genere che può essere uomo, donna o non binario. Chi sceglie questa strada sottolinea come non si blocchi su una unica opzione di genere. La fluidità sessuale invece è legata al comportamento e va ad identificare un atteggiamento libero nel contesto sessuale, senza pregiudizi o preconcetti.

VEDI ANCHE

Le bandiere degli orientamenti sessuali e delle identità di genere: tutte bellissime

Lifestyle

Le bandiere degli orientamenti sessuali e delle identità di genere: tutte bellissime

Gli step che aiutano a comprendere la tua identità

Ma cosa fare se abbiamo dubbi sulla nostra sessualità? Se siete nella fase in cui state mettendo in discussione il vostro orientamento e la vostra identità sessuale questi passi possono aiutarvi a chiarire le idee:

  • Cosa immaginate? Se chiudete gli occhi e pensate al partner ideale, avete delle caratteristiche che tornano? Avete notato un cambio di sesso rispetto alle persone con cui avete avuto appuntamenti fino ad ora?
  • Smettere di pensare a se stessi come un dogma: è importante non focalizzarsi su ciò che è sempre stato o ciò che desiderano gli altri ma indagare dentro di sé e su cosa realmente si desidera.
  • Le risorse per approfondire possono aiutare ad avere maggiore consapevolezza; sappiamo che a volte questa tipologia di percorso può risultare pesante e stressante emotivamente, ecco perché suggeriamo di non affrontarlo da soli. È possibile coinvolgere una persona cara, un amico o un familiare di cui si ha fiducia. In caso, potrebbe essere di aiuto anche parlare con un professionista: esistono molte associazioni LGBTQ+ che hanno attivato sportelli di ascolto o numeri verdi per supportare le persone in momenti delicati e introspettivi.
  • Provare ad uscire con persone diverse può aiutare a comprendere meglio; le app di dating possono aiutare ad entrare in contatto con altre persone che stanno affrontando proprio lo stesso passaggio e magari hanno la stessa confusione, le stesse paure o dubbi.

Cosa fare quando si hanno dubbi sulla propria sessualità?

Avete dubbi sulla vostra identità sessuale e questo vi spaventa? Avete già superato l’adolescenza e questo vi fa crollare in un mondo di insicurezze? Niente paura; è vero che molte persone iniziano a rimettere in discussione la propria identità o ad approfondire il tema della sessualità in età adolescenziale ma ci sono molti fattori che influiscono. Intanto la generazione: gli adolescenti di oggi sono cresciuti in un clima ricco di informazioni e soprattutto molto più fluido e aperto, ecco perché a questa generazione riesce un po’ più semplice svelarsi e comprendersi prima.

Gli studi hanno dimostrato anche che non succede solo nell’adolescenza, ci sono tante persone che iniziano ad indagare il proprio orientamento successivamente. In altre parole: non c'è nulla di male o di sbagliato se questo vi sta succedendo.

Riproduzione riservata