Love & Sex

Dirty talk: cosa è e come farlo

Coppia a letto
11-01-2022
Giulia Bocchi
Vuoi sperimentare una comunicazione più spinta nei tuoi momenti di intimità? Ecco tutto quello che vorresti sapere sul dirty talk e perché questo gioco erotico è così stuzzicante (se fatto bene)

L’amore e il sesso si fanno anche con le parole, non per niente il dirty talk o dirty talking è una tendenza sempre più diffusa nell’intimità della coppia. L’arte amatoria, infatti, sa sempre si basa su pratiche erotiche che coinvolgono tutti i sensi, udito compreso. Anzi, più che udito, ascolto e verbalizzazione, che può essere sussurrata, a volte urlata, o perfino scritta. Proprio perché il dirty talk è una pratica erotica, è stata oggetto di studio e si basa su informazioni e indicazioni che vale la pena scoprire, prima di vedere se è qualcosa che può fare per te.

Cosa significa dirty talk

Non c’è proprio una definizione, ma in fondo, forse non serve. Per capire cosa è il dirty talk, basta pensare alla traduzione di quest’espressione inglese, che letteralmente significa «parlare sporco». Si tratta di usare parole e espressioni hot, che possono accendere l'attrazione sessuale, la fantasia e l’eccitazione del partner e rendere ancora più intrigante la relazione, oltre naturalmente a aumentare l’erotismo dell’incontro intimo.

Perché funziona

Praticare il dirty talk non è così banale come si può pensare. Anzi, in quanto gioco erotico, risulta particolarmente efficace proprio quando non viene banalizzato o volgarizzato. Ci sono stati degli studi che hanno dimostrato che l’ascolto di parole o espressioni particolarmente spinte aumentano il battito cardiaco, dettaglio non da poco quando si tratta di eccitazione.

Parlare senza freni inibitori e condire il linguaggio con fantasie erotiche, attiva una serie di risposte a livello organico nel partener, compresa una spinta adrenalinica importante. Insomma, il dirty talk è anche uno strumento utile per scaldare la temperatura e aumentare i cosiddetti “bollenti spiriti”.

La scelta delle parole giuste

Le espressioni scurrili aiutano a innalzare il ritmo della performance. Attenzione, però, a non confondere il dirty talk con il linguaggio volgare pronunciato a caso. Siamo nell’ambito dell’arte amatoria, quindi la scelta delle parole, anche volgari, diventa erotica solo nel contesto giusto. In altre parole, se normalmente ti esprimi come una scaricatrice di porto, non pensare che questo ti rende automaticamente una maestra del dirty talk. Altra cosa cui fare attenzione: potresti prendere spunto da pellicole erotiche, mentre i film porno no, non sono fonte d’ispirazione adatta al caso.

Le indicazioni di base: come fare dirty talking

Come in ogni arte, anche quella erotica ha una sorta di “regolamento”. Ovviamente non si tratta di divieti e regole precise, ma piuttosto di indicazioni condivise che rendono il gioco del parlare sporco più sensuale.

L'importanza del consenso

Potrebbe essere superfluo ribadirlo, ma meglio sempre la completezza: anche in caso di dirty talking se uno dei due è imbarazzato o poco disposto a iniziare il gioco, meglio lasciar stare. In tutto ciò che riguarda l'interazione sentimentale e sessuale il consenso di chi partecipa è una parte fondamentale, se quindi l'altra persona non è convinta o è titubante questo stato d'animo va rispettato al 100%, senza tentativi di insistere o di forzarla. Va bene così, si potrà fare altro, o semplicemente non fare nulla: rispettare il consenso (anche quando non c'è) è assolutamente fondamentale.

Tono di voce

Prima di entrare nel vivo della questione, è importante ricordare che nel sesso e nel dirty talk non solo conta solo quello che si dice e si fa, ma è fondamentale il “come”. Per intenderci, si tratta di un dialogo finalizzato a accendere la fantasia, perciò è meglio trovare un tono di voce che sia morbido e sexy. Sussurrare certe espressioni hot all’orecchio del partner, o dirgliele guardandolo negli occhi mentre vi spogliate e vi stuzzicate è già un esempio di dirty talk. Certo, se l’incontro è già ben avviato, potreste perfino aumentare il volume, ma a meno che non siate in una stanza insonorizzata o in mezzo al nulla, forse è più erotico mantenere il vostro gioco per voi, senza farlo sapere a tutto il vicinato.

Sexting e dirty talking

Il dirty talk può essere confuso con il sexting, ma in realtà si tratta di due cose diverse - che però possono andare a braccetto. Il dirty talk infatti può essere sfruttato nell'ambito del sexting. Infatti per sexting intendiamo lo scambio di messaggi a contenuto erotico: si possono usare video e foto, ma il più delle volte il contenuto del sexting può essere assolutamente ed esclusivamente verbale. Insomma: si fa dirty talk ma a distanza, e quindi in maniera non contestuale all'incontro erotico in real life.

Mandare messaggi allusivi o esplicitamente erotici durante la giornata può essere un altro modo per cominciare a scaldare i motori (e l’atmosfera) in vista di un incontro bollente.

I consigli per iniziare a fare dirty talk e cosa dire

Il dirty tak piace a tutti? No, non è affatto detto. Ci sono donne (ma anche uomini) che non sono affatto a proprio agio con certe espressioni, men che meno nell’intimità. Parlare sporco è un gioco erotico che una coppia può sperimentare, ma solo dopo averne parlato e aver deciso che interessa a entrambi (rimandiamo al discorso sul consenso fatto sopra).

Come per altre dinamiche sessuali, funziona solo se piace, altrimenti è una forzatura. Non devi sentirti obbligata né a dire cose per fare piacere a lui, né a ricevere parole che per te sono insulti sempre e comunque. Il dirty tak, come abbiamo detto, è un gioco erotico, quindi deve stimolare piacere. Se crea disagio, meglio lasciare perdere.

Provalo per gradi

Se con il partner avete deciso di provare il dirty talk, allora via libera alla sperimentazione. Magari per gradi, in modo che impariate fin dove volete spingervi. L’importante è che entrambi abbiate ben chiaro che non è una scelta senza ritorno, per cui non dev’esserci nessuna vergogna a dirsi che non piace. Le coppie che amano il dirty talk sono di mentalità piuttosto aperta, ma soprattutto hanno un grado di confidenza e complicità tale per cui si sentono liberi di dirsi tutto, anche nell’intimità… ma anche di non dirsi cose che risultano spiacevoli. E se vi scappa una risata, niente di male!

Non dev’essere un’abitudine

Esattamente come la stessa posizione sessuale può alla lunga stancare, anche il dirty talk non deve diventare un’abitudine. Dovrebbe essere un gioco da fare in coppia, nell’intimità, ogni tanto. Ancora meglio sarebbe trovare l’equilibrio giusto (diverso per ogni coppia) tra il dirty talk e la comunicazione più tenera. In un certo senso, è come dire che una coppia che funziona quando sa fare l’amore e sesso più spinto.

Fantasia, non realtà

Il dirty talk funziona ancora meglio quando a entrambi i partner è chiaro che si tratti di un gioco erotico, che riguarda solo l’intimità, non la realtà della coppia. Il rispetto reciproco non deve mai mancare. In altre parole, certe espressioni o anche “insulti” devono essere assolutamente contestualizzati al momento (se graditi).

Riproduzione riservata