Love

Cosa è davvero l’astinenza e quali effetti ha su di noi?

astinenza sessuale
18-01-2024

Una vita sessuale attiva non è qualcosa di obbligatorio, e l'astinenza sessuale non andrebbe stigmatizzata, a patto di stare bene con se stessi

Astinenza sessuale, forzata o volontaria

Cosa significa astinenza sessuale? Con questa espressione si indica la situazione in cui non si hanno rapporti sessuali per un periodo più o meno lungo o addirittura in modo permanente. Il fatto di non fare sesso può avere origini e motivazioni estremamente diverse.

Se vogliamo fare una macro classificazione, possiamo dire che l'astinenza può essere - prima di tutto - astinenza "forzata" oppure volontaria.

Possiamo ritrovarci costrette all'astinenza per motivi di salute, o ancora ritrovarci a praticare astinenza nostro malgrado in maniera casuale, come accade a chi per i motivi più diversi non riesce a trovare un partner sessuale. Può capitare anche a chi è in coppia di non fare sesso per un certo periodo, e le ragioni possono essere le più disparate.

Anche chi sceglie volontariamente di non fare sesso può farlo per una grande varietà di ragioni: per via di convinzioni religiose o di altro tipo; per via delle proprie inclinazioni personali (come può essere il caso di persone asessuali o cupiosessuali); per evitare un concepimento (non è la regola, ma è legittimo scegliere di non utilizzare metodi contraccettivi e semplicemente non fare sesso per non avere figli); per scarsa disposizione verso gli incontri sessuali stessi.

VEDI ANCHE Quanto spesso bisogna fare sesso in una relazione sana secondo la scienza LifestyleQuanto spesso bisogna fare sesso in una relazione sana secondo la scienza

Le cause dell'astinenza sessuale

Come abbiamo accennato l'astinenza può dipendere da molte cause differenti, ecco quali sono le più comuni (ovviamente l'elenco non è esaustivo):

  • Problemi di salute e assunzione di farmaci

Alcune patologie possono rendere difficoltoso o doloroso il sesso, inoltre esistono farmaci che tra gli effetti collaterali hanno la diminuzione della libido.

  • Stress e burnout

Stanchezza cronica, stress e burnout sono anch'essi veri e propri killer della libido.

  • Bassa autostima

Può capitare di incappare in fasi complesse della vita, in cui svariate problematiche si riflettono nel crollo dell'autostima: questo fenomeno può rendere più difficile avvicinarsi ad altre persone e cercare un partner.

  • Traumi pregressi

Possono diventare un ostacolo a una normale vita sessuale, soprattutto se i traumi in questione hanno interessato proprio la sfera sessuale.

  • Crisi di coppia

Non solo routine, ma in generale gran parte delle problematiche di coppia finiscono per riverberarsi in una vita sessuale sempre più rarefatta. Anche i cambiamenti dell'assetto di coppia (come ad esempio l'arrivo di un figlio) possono incidere.

  • Educazione sessuale

Anche la mancanza di educazione sessuale può diventare un elemento che rende difficoltosa una regolare vita sessuale

  • Scelta personale

Alcune persone optano per l'astinenza come scelta di vita personale, indipendentemente da influenze esterne

Non fare sesso è un problema?

È idea abbastanza diffusa che "il sesso fa bene", ma questo vuol dire che non fare sesso fa male? Cominciamo col dire che un'attività sessuale regolare è qualcosa di positivo, è ampiamente noto a tutti e confermato dalla scienza. La condizione di benessere dovuta all'attività sessuale deriva dal rilascio di sostanze quali l'ossitocina, la dopamina e la serotonina scatenate da abbracci, baci e dal raggiungimento di orgasmi. Ma cosa succede invece in caso di prolungata astinenza?

Specie in mancanza di una relazione di coppia, può capitare di attraversare periodi in cui si preferisce evitare il sesso occasionale, ripiegando unicamente sulla masturbazione. E non solo: la vita sessuale è qualcosa di molto delicato, che va di pari passo con gli umori, gli stati d'animo e le vicende della nostra vita: anche se si è in coppia è assolutamente legittimo - per una marea di ragioni - avvertire il bisogno di non avere rapporti, e questo bisogno deve essere rispettato dal partner.

Sembra che siano proprio le donne la categoria di persone adulte che può restare più a lungo senza fare sesso. A confermarlo è anche uno studio pubblicato sul tedesco Bild e condotto su un campione di 1.000 donne di età compresa tra i 29 e i 39 anni. Le donne del campione analizzato stavano vivendo un periodo di astinenza sessuale.

Ebbene, di queste donne, ben la metà è rimasta un anno intero senza mai fare sesso e poco più della metà (il 58%) ha dichiarato di poter fare assolutamente a meno dei rapporti sessuali.

Ma, studio a parte, le conseguenze dell'astinenza sessuale possono essere da non sottovalutare sia per la donna, sia per l'uomo.

VEDI ANCHE Cosa fare se abbiamo iniziato a fare sempre meno sesso LifestyleCosa fare se abbiamo iniziato a fare sempre meno sesso

Le conseguenze dell'astinenza sessuale 

Da un punto vista psicologico, l'astinenza sessuale può portare irrequietezza, una sensazione spesso non facilmente riconoscibile nelle sue cause scatenanti. Ma c'è di più, l'astinenza sessuale prolungata può provocare un vero e proprio stress specifico, lo "stress da astinenza"

La pratica sessuale aiuta la coppia a superare momenti difficili e ha un effetto antidepressivo e ansiolitico. Dal punto di vista fisico, l'astinenza femminile può portare a una minor lubrificazione vaginale e a una minor propensione a fare sesso. Insomma, fare l'amore porta a fare l'amore e l'astinenza può trasformarsi, invece, in una condizione di stasi che si autoalimenta.

Gli uomini, che secondo diversi studi, tendono a pensare al sesso molto frequentemente, riuscirebbero a restare molto meno a lungo senza sesso. Le conseguenze dell'astinenza sessuale, dal punto di vista maschile, non sono tanto diverse da quelle femminili: maggiore stress, aumentato rischio di disfunzione erettile, riduzione progressiva della libido.

Altre conseguenze fisiche dovute all'astinenza sessuale sono emerse da studi scientifici sull'argomento. Eccone alcune: 

  • Il sesso è un ottimo modo per allenare il pavimento pelvico, quindi un'astinenza porterebbe ad un indebolimento del controllo della vescica;
  • Il sesso contribuisce ad aumentare le difese immunitarie, praticarlo spesso aiuterebbe il nostro organismo a creare anticorpi. Un'astinenza porterebbe ad ammalarsi più spesso;
  • Il sesso è un buon esercizio fisico. Astenersi potrebbe portare ad un innalzamento della pressione sanguigna, per chi ne è a rischio;
  • Astenersi a lungo dal sesso porterebbe ad un indebolimento della memoria;
  • L'astinenza produce una diminuzione della libido e quindi porterebbe a rapporti dolorosi alla ripresa dell'attività;
  • Durante l'attività sessuale viene rilasciato un ormone legato al sonno: astenersi dal sesso potrebbe portare a difficoltà nell'addormentamento.

L'astinenza sessuale, infine, può essere anche una reazione a una condizione diametralmente opposta ma non meno pericolosa nelle conseguenze, ovvero la bulimia sessuale. Su questo tema, sono stati pubblicati anche numerosi libri. Sono davvero molte, infatti, le storie di donne che si sono liberate dalla morsa del continuo bisogno di fare sesso (ricorrendo anche a un rischioso sesso "fast food") e hanno avuto bisogno di vivere un periodo di astinenza quasi ascetica per poter tornare a relazionarsi in modo sano con la propria vita sessuale.

Riproduzione riservata