Love & Sex

Le 36 domande per innamorarsi

innamorati
Sapevi che bastano 36 domande per innamorarsi? Mettiti alla prova con il test e trova l'amore vero

E se bastassero 36 domande per innamorarsi? Era il 1997 quando Arthur Aron, celebre psicologo, ideò un esperimento tanto particolare quanto geniale, con uno scopo: far innamorare due persone sconosciute.

Come? Semplicemente con un test suddiviso in tre parti con in tutto 36 domande. Si tratta di una serie di quesiti studiati per conoscersi meglio, ma anche per abbassare le difese ed entrare in sintonia con l’altra persona.

L’amore in un esperimento

La ricerca di Arthur Aron venne pubblicata su Personality and Social Psychology Bulletin con il titolo Experimental Generation of Interpersonal Closeness, ossia Creazione sperimentale di intimità interpersonale. Lo scopo era quello di comprendere se fosse davvero possibile legare due sconosciuti in poco meno di un’ora, creando un’amicizia o, meglio ancora, un amore, in laboratorio.

Come funziona? I volontari si incontrano in una stanza e siedono, guardandosi negli occhi, poi iniziano a rispondere alle domande. Al termine dell’esperimento devono guardarsi per 4 minuti negli occhi. L’incontro non deve durare più di 45 minuti.

VEDI ANCHE

Una storia di sesso può effettivamente diventare amore?

Lifestyle

Una storia di sesso può effettivamente diventare amore?

Come capire se lui/lei è la persona giusta

Fra le app di dating, i rischi del ghosting e del caspering, le relazioni sentimentali stanno diventando sempre più complicate. Così trovare l’amore – o per lo meno riconoscere la persona giusta per noi – sembra diventato quasi impossibile. Orientarsi, insomma, piuttosto complicato: a volte abbiamo la sensazione di perdere tempo in una frequentazione che non fa per noi, altre di non dare la giusta occasione a qualcosa che potrebbe funzionare.

In questi casi le strade da seguire sono diverse. Per prima cosa fidati del tuo istinto e di ciò che ti suggerisce il cuore, se puoi vuoi delle conferme in più suggerisci alla persona che stai frequentando di provare il test delle 36 domande. Hai ancora dei dubbi? Allora prova ad analizzare i segnali che indicano la possibilità che possa nascere un legame.

Complicità

Lui può avere tutte le caratteristiche che desideri, ma se non c’è una certa complicità le cose non funzioneranno mai! Una relazione d’altronde si basa anche su questo: un feeling – che inizialmente sarà basato su attrazione e risate – che con il tempo diventerà confidenza e intimità, ma anche intesa al primo sguardo. Se manca sin dall’inizio probabilmente la persona che stai frequentando non fa proprio per te!

Risate

Ridere non è qualcosa di banale quando si parla d’amore. Se c’è complicità e ci si sente a proprio agio, sarà normale fare ironia e lasciarsi andare alle risate. Non è una semplice questione legata al divertimento, ma alle sensazioni – positive – che provi quando sei con qualcuno che è fatto apposta per te.  

Intimità

Ok, l’attrazione è forte, ma fra voi c’è vera intimità? Non parliamo di qualcosa di fisico, bensì di un senso di familiarità che puoi provare quando sei con l’altra persona. Se ti senti a tuo agio e in confidenza, se non hai paura di essere giudicata o di parlare, potrebbe essere amore (quello vero).

VEDI ANCHE

Come capire quando l’amore è davvero finito?

Lifestyle

Come capire quando l’amore è davvero finito?

Futuro

A volte ciò che ci frena è il pensiero che l’altra persona non avverta le nostre stesse sensazioni, ma ci sono segnali inequivocabili che qualcosa sta nascendo fra voi. Ad esempio quando lui dice: “Ti devo portare lì”. La progettualità è un elemento inevitabile quando qualcuno ci piace davvero, a ogni uscita pensiamo a organizzare la prossima, ci piacerebbe andare nei posti del cuore insieme, fare esperienze, in sostanza: fondere due mondi che prima erano lontani e affrontare il futuro tenendosi per mano. Si parte a piccoli passi, ovviamente, ma l’idea di volersi rivedere (e progettare) è già un sintomo potente che qualcosa fra di voi sta accadendo.

E se hai ancora dei dubbi: metti alla prova la tua frequentazione con le 36 domande per innamorarsi.

Le domande per innamorarsi

Lo scopo delle domande (divise in tre parti: da 1 a 12, da 13 a 24 e da 25 a 36) è quello di creare una connessione vera e profonda, abbassando le difese, svelando la propria personalità, fra punti di forza e fragilità. Scopriamo insieme la lista delle domande. Per provare a innamorarsi oppure per mettere alla prova questo esperimento psicologico che ruota intorno all'amore.

  • Chi vorresti avere come a cena come ospite tra tutte le persone al mondo?
  • Ti piacerebbe essere famoso? Per quale motivo e per cosa?
  • Ti capita mai di provare a dirti a mente quello che dirai prima di fare una telefonata? E perché?
  • Com'è un giorno perfetto per te?
  • Quand'è l'ultima volta che hai cantato da solo? E davanti a qualcun altro?
  • Se avessi la possibilità di vivere fino a novant’anni mantenendo sempre la mente o il corpo di un trentenne negli ultimi sessant’anni della tua vita, quale sceglieresti fra i due?
  • Hai un presentimento segreto riguardo il modo in cui morirai?
  • Elenca tre cose che tu e l’altra persona avete in comune.
  • Per quali cose della tua vita ti senti più fortunato e grato?
  • Se tu potessi cambiare qualcosa del modo in cui sei cresciuto e della tua infanzia, quale sarebbe?
  • Prenditi circa quattro minuti e racconta all’atro la storia della tua vita al meglio.
  • Se potessi svegliarti una mattina avendo acquisito una particolare qualità o abilità, quale sarebbe?
  • Se potessi vedere dentro una sfera di cristallo la verità su di te, la tua vita, il futuro oppure qualsiasi altra cosa, che cosa vorresti sapere?
  • C'è qualcosa che sogni di fare da tempo? Perché ancora non l'hai fatto?
  • Qual è il traguardo più importante che hai raggiunto nella vita oppure il più grande risultato?
  • Quali sono le cose che per te contano di più in un legame di amicizia?
  • Qual è il tuo ricordo più bello e caro?
  • Qual è il tuo ricordo peggiore e triste?
  • Se sapessi che entro un anno morirai, cambieresti qualcosa del modo in cui stai vivendo adesso? E perché?
  • Che cosa significa per te l'amicizia?
  • Che ruolo hanno nella tua vita l’affetto e l'amore?
  • Elencate cinque caratteristiche positive dell'altro, alternandovi.
  • Hai un rapporto stretto con la tua famiglia? Pensi che la tua infanzia sia stata più felice della media?
  • Che rapporto hai con tua madre?
  • Ognuno dica tre frasi con il "noi". Per esempio: "Siamo entrambi in questa stanza e ci sentiamo…"
  • Completa questa frase: "Vorrei avere qualcuno con cui poter condividere…"
  • Spiega al tuo partner le cose che dovrebbe sapere di te, se diventaste molto amici, e che reputi importanti.
  • Dì al tuo partner quello che più ti piace di lui/lei. Cerca di essere molto onesto/a, e dì anche delle cose che in genere non diresti mai a una persona che hai appena conosciuto.
  • Racconta un episodio particolarmente imbarazzante della tua vita.
  • Quando è stata l'ultima volta che hai pianto di fronte a un'altra persona? E quando da solo/a?
  • Dì al tuo partner (che hai di fronte) qualcosa che già ti piace di lui/lei.
  • Qual è – se esiste – l'argomento sul quale non si può scherzare, per te?
  • Se stasera tu morissi senza poter comunicare più con nessuno, qual è la cosa che rimpiangeresti sempre di non aver detto a qualcuno? Perché ancora non gliel'hai detta?
  • La tua casa prende fuoco, con dentro tutto ciò che possiedi. Dopo aver salvato le persone che ami e gli animali, hai il tempo per poter fare un'ultima corsa dentro e prendere solamente un oggetto. Quale sarebbe? E perché?
  • Qual è il membro della tua famiglia la cui morte ti colpirebbe di più? Per quale motivo?
  • Parla di un tuo problema personale e chiedi al partner un consiglio su come lui o lei affronterebbe questo problema. Chiedigli inoltre di descrivere bene come crede che tu possa sentirti rispetto al problema del quale vuoi parlare.
Riproduzione riservata