Entertainment

Spoiler Alert: Quando la vita e l’amore superano anche la morte

spoiler alert film
Esce in Italia il film Spoiler Alert, una commovente storia d’amore e di perdita basata sul libro autobiografico del giornalista Michael Ausiello, che ha perso il compagno per un cancro dopo 14 anni di vita insieme. Jim Parsons, Ben Aldridge e Sally Field nel cast.

Arriva in Italia il 1° giugno, distribuito da Lucky Red e Universal Pictures Italia, il film Spoiler Alert, basato sulle memorie di Michael Ausiello pubblicate nel 2017. Diretto da Michael Showalter e interpretato da Jim Parsons, Ben Aldridge e Sally Field, il film Spoiler Alert racconta la vera storia di Michael Ausiello (Jim Parsons), giornalista di una nota testata di spettacolo americana, e del suo partner, il fotografo Kit Cowan (Ben Aldridge).

Michael e Kit vivono un’intensa storia d’amore da 14 anni. Grazie a Kit, Michael scopre la famiglia che non ha avuto da bambino, dai suoi genitori (Sally Field e Bill Irwin) alla straordinaria cerchia di amici di Manhattan. E mentre Michael immagina che la sua vita si svolga come la trama di una delle sue commedie romantiche preferite, non può prevedere i cambiamenti che trasformeranno e rafforzeranno il loro rapporto.

Quella proposta dal film Spoiler Alert è una commovente storia d’amore e perdita, di gioia e dolore, drammatica ma piena di vita e umorismo.

La trama del film

Il film Spoiler Alert comincia quando, nonostante le loro diverse personalità, Michael e Kit continuano a sentirsi attratti l’uno dall’altro mentre si sostengono a vicenda per far fronte ai rispettivi problemi. Michael vive in uno stato di costante ansia derivante dall’essere stato sovrappeso da bambino e Kit deve ancora rivelare ai suoi genitori di essere omosessuale.

Man mano che la loro relazione va avanti, all’orizzonte si profila la nuvola nera della malattia quando a Kit viene diagnosticato un cancro endocrino. Sebbene abbia avuto qualche problema in passato e lo abbia superato, Kit sente di non avere speranze. Ed è così che i suoi genitori, Marilyn e Bob, decidono di andare a vivere con la coppia. Giurando di vivere la vita al massimo, Kit è determinato a sfruttare al massimo il tempo che gli resta.

Il poster italiano del film Spoiler Alert.
Il poster italiano del film Spoiler Alert.

Dalle memorie di Ausiello

Spoiler Alert, il film di Michael Showalter, trae spunto dall’omonimo libro autobiografico pubblicato nel 2017 da Michael Ausiello. Nel volume, Ausiello ripercorre i suoi quasi 14 anni con Kit Cowan, inclusi momenti come il loro matrimonio nel 2014 e la morte di quest’ultimo nel 2015. Applaudito dalla critica per il messaggio accattivante con cui si invita ad affrontare l’ineluttabilità del destino con positività, il libro di Ausiello è un insieme di ricordi che lascia trasparire come, nonostante il desiderio di vivere ancora al fianco del compagno, Michael è infinitamente grato del tempo che i due hanno trascorso insieme.

Il libro nasce da una serie di post su Facebook che Ausiello stesso ha inviato a un gruppo privato di amici per raccontare il cammino di Kit dalla diagnosi fino al decesso. Tra i membri del gruppo c’era anche Rakesh Satyal, dipendente di una casa editrice che ha poi spinto Michael a raccogliere le sue memorie in un unico volume. I post di Ausiello sono fedelmente inseriti nel film, che si conclude con delle immagini video del vero Kit riprese da Michael.

Ben Aldridge, Michael Showalter e Jim Parsons sul set del film Spoiler Alert.
Ben Aldridge, Michael Showalter e Jim Parsons sul set del film Spoiler Alert.

Tutto vero, anche i Puffi!

Dopo la calorosa accoglienza riservata al libro Spoiler Alert, la lavorazione del film è partita nel momento in cui Jim Parsons ha firmato il contratto per interpretare Michael Ausiello. Terminata nel 2019 l’esperienza con The Big Bang Theory, Parsons ha colto spesso l’opportunità di portare in scena ruoli queer, come nello spettacolo teatrale The Boys in the Band e nella serie tv Netflix Hollywood, creata da Ryan Murphy.

Ausiello ha accettato di fare da consulente al lungometraggio ed è stato presente sul set durante alcune sequenze. “Ero consapevole che si stesse girando un film e non ho mai avuto la sensazione di guardare nuovamente la mia vita svolgersi sotto i miei occhi”, ha dichiarato il giornalista. “Tuttavia, alcune scene rispecchiano così fedelmente quanto accaduto da non poter trattenere la commozione. Rivedermi in Jim Parsons ha fatto anche sì che tra noi due nascesse un profondo legame di amicizia”.

Ausiello si è affrettato a conformare che si ispira alla realtà anche una delle sequenze più divertenti del film e di come questa abbia dietro un aneddoto doloroso. “Da bambino, avevo una passione smisurata per I Puffi”, ha raccontato. “Ho quindi iniziato a collezionare oggetti di merchandising legati a loro. Oltre a far arricchire chi li produceva, mi hanno aiutato a far fronte alla morte di mia madre a causa del cancro. Tuttavia, la collezione di Puffi si è rivelata un tantino imbarazzante quando ho portato Kit per la prima volta nel mio appartamento. Anche se la mia collezione è molto più grande rispetto a quella che vedete nel film!”.

Il giornalista ha, inoltre, sottolineato come Sally Field e Bill Irwin siano stati in grado di restituire Marilyn e Bob quasi alla perfezione. “Marilyn è un po’ nevrotica e si divertiva a cucinare per Kit”, ha ricordato. “Bob, invece, faceva sempre delle battute tra l’esilarante e l’imbarazzante, osservando come lui e la moglie fossero molto aperti e alla moda. Con loro, è come se avessi avuto una seconda famiglia: dopo la morte di Kit, ho continuato a frequentarli”.

Spoiler Alert: Le foto del film

1/13
2/13
3/13
4/13
5/13
6/13
7/13
8/13
9/13
10/13
11/13
12/13
13/13
PREV
NEXT
Riproduzione riservata