Entertainment

Presunto innocente, la serie tv che riadatta un thriller ad alta tensione

Basata sul romanzo di Scott Turow, Presunto innocente è la serie tv che trasforma un vice procuratore capo in indiziato di omicidio. A dimostrare la propria innocenza è chiamato l’attore Jake Gyllenhaal.

Presunto innocente è la serie tv che Apple Tv+ rilascia a partire dal 12 giugno con i primi due episodi, seguiti ogni mercoledì da una nuova puntata, fino al 24 luglio. Composta da otto episodi, la serie tv Presunto innocente è interpretata da Jake Gyllenhaal e conta su un cast all star che comprende anche Ruth Negga, Bill Camp, O-T Fagbenle, Chase Infiniti, Elizabeth Marvel, Nana Mensah, Renate Reinsve, Peter Sarsgaard e Kingston Rumi Southwick.

Basata sull'omonimo bestseller del New York Times di Scott Turow che ha anche dato vita a un film con Harrison Ford, la serie tv Presunto innocente accompagna gli spettatori in un viaggio avvincente attraverso l'orribile omicidio che sconvolge l'ufficio del procuratore di Chicago, quando il vice procuratore capo Rusty Sabich (interpretato da Gyllenhaal) viene sospettato del crimine. La serie esplora l'ossessione, il sesso, la politica, il potere e i limiti dell'amore, mentre Rusty lotta per tenere insieme la sua famiglia e il suo matrimonio.

Da indagatore a sospettato

Jake Gyllenhaal è un pilastro del grande schermo sin dal suo ruolo rivoluzionario di adolescente problematico che prevede la fine del mondo nel film Donnie Darko del 2002. Dal 12 giugno, tuttavia, torna con Presunto innocente per la prima volta in una serie tv a distanza di trent’anni dalla sua partecipazione in Homicide.

In Presunto innocente, interpreta un avvocato accusato di aver commesso l'omicidio su cui sta indagando. La serie segue, infatti, il vice procuratore capo di Chicago Rusty Sabich (Gyllenhaal), il cui tranquillo pomeriggio a casa con la sua famiglia si tramuta in caos quando riceve una chiamata che lo informa che la sua collega e amica Carolyn Polhemus (Renate Reinsve) è stata selvaggiamente assassinata.

Nonostante il “materiale molto oscuro” del racconto, Gyllenhaal afferma di aver apprezzato la possibilità di lavorare su un progetto a lungo termine. "Ci sono molti dialoghi nella serie e molte cose espresse attraverso i dialoghi, quindi è stato quasi come lavorare in uno spettacolo teatrale", ha spiegato l’attore. 'I ruoli che amo sono quelli che hanno una sottigliezza davvero profonda. Una delle cose più meravigliose dell’essere un artista è la capacità di spaziare e provare ogni cosa”.

Con i suoi colleghi procuratori storditi e spaventati in seguito alla morte di Carolyn, Rusty ha l'incarico di condurre le indagini sul suo omicidio dal procuratore distrettuale Raymond Horgan (Bill Camp), nonostante le obiezioni del rivale di Rusty Tommy Molto (Peter Sarsgaard, attore sposato nella vita reale con la sorella Gyllenhaal, l’attrice Maggie). Dal canto suo, Tommy crede che Rusty fosse troppo vicino a Carolyn per poter indagare sul caso in modo obiettivo.

L'istinto di Rusty e Raymond è che l'assassino di Carolyn sia qualcuno che la riteneva responsabile della sua incarcerazione, un motivo sottolineato dal modo in cui la morte di Carolyn è simile a quella della vittima di un caso su cui lei e Rusty avevano precedentemente lavorato. Rusty è determinato a consegnare il suo assassino alla giustizia in modo che i suoi colleghi possano sentirsi di nuovo al sicuro sul posto di lavoro.

Ma la sua indagine stenta a produrre piste solide, e Nico Della Guardia (O-T Fagbenle), che sta facendo una campagna per sostituire Raymond nelle imminenti elezioni per il posto di procuratore distrettuale, usa questo a suo vantaggio, insistendo sul fatto che la mancanza di progressi è un chiaro segno che l'ufficio del procuratore distrettuale ha un disperato bisogno di una ristrutturazione.

Quando, poi, Nico sconfigge Raymond alle elezioni, Rusty sa che i suoi giorni come procuratore capo stanno per finire e, come previsto, Nico lo solleva dalle indagini su Carolyn Polhemus e mette Tommy al comando. Mentre Tommy si aggiorna sul caso, tuttavia, scopre che Rusty e Carolyn avevano una relazione, un dettaglio che Rusty non aveva rivelato ai suoi colleghi.

All'improvviso, una luce diversa piomba sulla gestione dell'indagine da parte di Rusty e si spiega il suo fallimento nel trovare l'assassino di Carolyn come un'ostruzione deliberata: da un momento all'altro, Rusty diventa il nuovo principale sospettato. Man mano che emergono sempre più dettagli sull'ossessione di Rusty per Carolyn, l'avvocato scopre che dimostrare la propria innocenza potrebbe essere la sfida più difficile della sua carriera.

La serie tv Presunto innocente è l'ultimo dramma basato sulla legge dello scrittore ed ex avvocato David E. Kelley, che è stato anche produttore esecutivo con J.J. Abrams. “Sono dipendente dalle storie legali e sono affascinato dalla legge”, ha rivelato Kelley. “Presunto innocente è un classico thriller legale che ti lascia continuamente con mille domande. La serie è una rivisitazione del lavoro di Scutt Turow, e speriamo che lo show ispiri gli spettatori ad avere alcune vivaci discussioni sul “chi è stato” di episodio in episodio”.

Presunto innocente: Le foto della serie tv

1/7
2/7
3/7
4/7
5/7
6/7
7/7
PREV
NEXT
Riproduzione riservata