Entertainment

Love & Gelato: Le vacanze romane di una diciassettenne tra amori e segreti

Love & Gelato è il film Netflix che, girato tra Roma e Firenze, racconta la scoperta di se stessa e dell’amore di una diciassettenne americana sulle orme della madre appena morta.

Love & Gelato è il film che Netflix propone in esclusiva dal 22 giugno. Prodotto dall’italiana HT Film, è stato girato tra Roma e Firenze e racconta la storia di Lina, una studentessa americana che arriva nella capitale italiana per seguire le orme della madre appena morta e trovare finalmente se stessa.

A dispetto del titolo, però, non è una commedia romantica. Di “love” e “gelato” se ne intravede giusto il minimo necessario. Semmai, è un film di formazione che ci fa capire come per trovare noi stessi occorra fermarsi, staccarsi dal presente e cercare nel passato. Non manca la giusta dose di amore, sia chiaro, ma sono tantissimi altri i temi più nobili che Love & Gelato tira in ballo e affronta.

Il film è tratto da un best seller di Jenna Evans Welch.

Cosa racconta il film

Love & Gelato, film original Netflix diretto da Brandon Camp (il regista di Qualcosa di speciale con Jennifer Aniston), comincia negli Stati Uniti. La diciassette Lina si è appena diplomata e contemporaneamente ha perso la madre Hadley a causa di un cancro. Il funerale apre la storia e dà lo spunto per capire chi abbiamo di fronte. Da un lato c’è Hadley, che aveva come ultimo desiderio quello di tornare a Roma con la figlia per mostrarle il posto in cui ha conosciuto il primo amore. Dall’altro lato, invece, c’è Lina, una giovane donna che, dall’aria nerd e con una passione per le statistiche, ha messo da parte la sua vita sentimentale e adolescenziale per stare vicina alla madre.

Lina non avrebbe nemmeno voglia di fare il viaggio da sola, lo dice chiaramente alla sua migliore amica Addie. Eppure, sa che quel viaggio a Roma è l’unico modo per onorare la memoria della madre. Partendo per l’Italia, Lina trova ad accoglierla Francesca. Esuberante, Francesca è una sorta di fata madrina che pian piano le apre gli occhi sia su Roma sia sulla bellezza della vita in generale.

Non passa molto prima che Lina si imbatta in due differenti giovani: il ricco e viziato Alessandro e l’aspirante chef Lorenzo. In maniera diversa, i due le fanno vivere tutto ciò che aveva trascurato nella speranza che la madre guarisse. Sotto la guida del diario che Hadley teneva quand’era giovane, Lina pian piano aprirà vasi di Pandora, scoprirà segreti e capirà chi è realmente come donna, trovando nuove ispirazioni e ragion per uscire dallo stallo in cui si trovava.

Uno scatto promozionale di Love & Gelato.
Uno scatto promozionale di Love & Gelato.

Il rapporto tra figli e genitori

Se pensate che Love & Gelato sia un film per teenager che su Netflix segue le orme di Vacanze romane o La Grande Bellezza, vi sbagliate di grosso. Love & Gelato è una semplice ma splendida storia di crescita che vede per protagonista la delicata Lina, interpretata da Susanna Skaggs.

Lina non è la classica teenager americana, tutta divertimento e social. Anzi, i social non sa nemmeno come si usino dal momento che non ha nessun profilo da gestire, a differenza dell’amica Addie (Anjelika Washington), esperte di ragazzi e Photoshop. Lina ha preferito semmai dedicarsi ad altri valori a cui ha dato più importanza. Lo studio da un lato (frequenterà il MIT) e la madre Hadley dall’altro lato. Il rapporto che la legava alla madre doveva essere qualcosa di molto forte. Del resto, Lina non ha mai conosciuto l’identità del padre e non ha consapevolezza di essere stata generata a Roma, la città che doveva visitare proprio con la madre.

Seppur sia morta, la madre è sempre presente nel percorso di Lina. Lo è grazie alla presenza di quello che nelle fiabe si chiama oggetto magico: un diario. Era il diario segreto che Hadley teneva nel periodo in cui viveva a Roma e che custodiva gelosamente. Nessuno lo ha mai letto e la prima a farlo è Lina, dopo che le verrà consegnato da Francesca (Valentina Lodovini), un tempo compagna di appartamento della madre.

Dopo la morte di Hadley, Lina è chiamata a rimettere insieme i pezzi della propria vita. Ma non solo: il diario la spinge a voler scoprire parti di un passato che forse non è mai stato del tutto sepolto. Ed è ripercorrendo le vicissitudini di Hadley a Roma che Lina trova inaspettatamente uno specchio in cui riflettersi. Le ansie, i timori, i sentimenti e le passioni della madre non erano tanto diverse dalle sue, soprattutto dopo che anche lei si ritrova divisa tra due ragazzi e scopre la passione per la fotografia. È come se l’esistenza di Hadley rivivesse in Lina, trasmessa in segreto da un cordone ombelicale mai tagliato. Scoprendo la madre, Lina scopre se stessa.

Susanna Skaggs in Love & Gelato.
Susanna Skaggs in Love & Gelato.

Una nuova famiglia

Il tema della famiglia è quasi centrale in Love & Gelato, film che Netflix offre dal 22 giugno. Lina, una volta arrivata a Roma, si imbatte in Francesca e in suo cugino Howard (Owen McDonnell), un professore di origine irlandese rimasto nella capitale italiana dopo esservi arrivato da studente.  Nel corso di quella che è un’estate di incredibili segreti da svelare, Lina trova in Francesca, fashion consultant per vocazione, e in Howard una seconda famiglia.

Francesca non perde tempo ad autoproclamarsi “madrina” per Lina: se Hadley l’ha affidata a lei, un motivo ci sarà dopotutto. Eccessiva ma dal grande cuore, Francesca è colei con cui non si dovrebbe mai salire in macchina a causa di una guida che più spericolata non si può. Ma è anche quella che con i suoi preziosi suggerimenti e consigli spinge Lina a riaprirsi a quell’esistenza adolescenziale che aveva dimenticato. È bello vedere Valentina Lodivini impegnata nuovamente in un ruolo da commedia, lontana da certi personaggi drammatici a cui ultimamente l’hanno relegata il cinema e la televisione.

Howard, invece, è una figura inizialmente dai contorni sfumati. Qualcosa ci dice però che il suo legame con Lina va al di là di quello di “amico della madre”. Ci si convince anche a un certo punto della storia che Howard sia il padre biologico di Lina ma così non è. Il padre biologico della ragazza è un certo Matteo Fossi, un rinomato fotografo da cui è meglio stare alla larga. Tuttavia, Howard è stato il primo grande amore di Hadley, quello che le ha fatto chiudere un lucchetto a Castel Sant’Angelo, un’usanza a cui tutti gli innamorati ricorrono nella speranza che il loro sentimento duri in eterno.

Ed è proprio in nome di quell’amore mai sopito per Hadley che Howard diventa pian piano un padre per Lina. Cos’è un padre se non colui che si preoccupa per una figlia, vorrebbe far del male fisico a tutti i suoi spasimanti e si augura per lei il meglio? Ciò dimostra ancora una volta, in un periodo storico complesso in cui i genitori biologici uccidono i figli, come la genitorialità non sia qualcosa che si trasmetta per genetica. Ed è importante ribadirlo per evidenziare come le famiglie non siano solo quelle imposte dalla natura ma siano in realtà quelle che si sentono tali, al di là dei vincoli di sangue.

Valentina Lodovini, Susanna Skaggs e Owen McDonnell in Love & Gelato.
Valentina Lodovini, Susanna Skaggs e Owen McDonnell in Love & Gelato.

L’amore

In Love & Gelato, film che Netflix distribuirà in day and date in tutto il mondo, è inevitabile che Roma diventi la città dell’amore. Lo sanno tutti che anagrammando Roma si ottiene Amor e l’associazione è da sempre cinematograficamente allettante.

A Roma, città in cui Hadley ha trovato l’amore vero con Howard, Lina conosce due ragazzi tra loro molto diversi: Alessandro e Lorenzo, portati in scena rispettivamente da Saul Nanni e Tobia De Angelis.

Alessandro è il classifico figlio di papà. Appartiene alla Roma bene e, sebbene sogni di studiare Architettura, è predestinato a seguire le orme del padre (Luca Seta) – con cui ha un rapporto conflittuale – nel mondo della finanza. Affascinante e sicuro di sé, Alessandro sa come conquistare una ragazza ma, forse, anche più di una. Motivo per cui Lina conosce le prime pene d’amore (con annessa un’indimenticabile sfuriata in pigiama in un ristorante chic).

Lorenzo, al contrario di Alessandro, cerca di farcela con le sue stesse gambe. I due erano compagni di liceo e un tempo anche buoni amici. Una motivazione, abbastanza sentita e personale, ha spinto Lorenzo ad allontanarsi e ha fatto nascere una sorta di rivalità che difficilmente potrà essere colmata. Sogna di diventare uno chef affermato e ha due mamme, Chiara e Martina (Marisa Grimaldo e Veronica Urban) che formano la più moderna delle famiglie. Ma, ahimè, ha anche una fidanzata, Giorgia (Claudia Stecher).

Chi dei due Lina sceglierà lo si capirà solo sul finale, quando ha finalmente trovato se stessa.

Susanna Skaggs e Tobia De Angelis in Love & Gelato.
Susanna Skaggs e Tobia De Angelis in Love & Gelato.

Sul gelato e altre cose

Love & Gelato è uno di quei film Netflix che contengono mille cose che, solo apparentemente futili, offrono mille spunti di riflessione. Al di là del rapporto tra genitori e figli e dell’amore, il film affronta con estrema naturalità il tema delle coppie omogenitoriali, ad esempio. Lorenzo ha due mamme, che vivono con estrema naturalezza la loro relazione e che non hanno mai influito sulla psiche del figlio. Che stiano sereni tutti coloro che ancora fanno appello a ciò per non concedere diritti alle famiglie arcobaleno. In questo caso, sia il ragazzo sia le mamme stanno bene. E in più Lorenzo non ha paura di esporsi in loro difesa quando qualcuno prova a oltrepassare il limite della decenza con l’offesa.

Il gelato del titolo fa riferimento a quello che la nonna di Lorenzo prepara con amore e cura nella sua cucina. Per farlo usa pistacchi, zucchero, latte, vaniglia e… un quinto elemento che Lina deve ancora imparare a riconoscere. Sta in quell’ultimo componente il segreto di tanta bontà, felicità e dolcezza. Anche se un altro dolce tipicamente romano fa la sua comparsa in Love & Gelato: il maritozzo, preparato sapientemente da un piccolo forno clandestino gestito dalla irresistibile Greta (sua è la battuta più sincera dell’intero film!). Sia gelato sia maritozzo hanno segreti che si tramandano di generazione in generazione. Un po’ come la sete di vivere che sul finale Headley tramanda alla sua Lina.

Per gli appassionati di musica italiana, estremamente pop sono le scelte fatte per la colonna sonora di Love & Gelato: grazie al film Netflix, in tutto il mondo conosceranno Buongiorno di Alessandra Amoroso, Non avere paura di Tommaso Paradiso, Certe cose non cambiano degli Zero Assoluto, e La storia infinita e Scrivile scemo dei Pinguini Tattici Nucleari.

Love & Gelato: Le foto del film

1/15
2/15
3/15
4/15
5/15
6/15
7/15
8/15
9/15
10/15
11/15
12/15
13/15
14/15
15/15
PREV
NEXT
Riproduzione riservata