Entertainment

Eleonora Abbagnato: Una stella che danza, nel docufilm sullo spettacolo della sua vita

Eleonora Abbagnato
Sarà presentato al Bari International Film e Tv Festival, Eleonora Abbagnato – Una stella che danza, docufilm che segue il suo ultimo spettacolo all’Opéra di Parigi ma che tra l’ieri e l’oggi fornisce il ritratto di un’artista ma anche di donna unica.

Eleonora Abbagnato: Una stella che danza, docufilm diretto da Irish Braschi e prodotto da 11 Marzo Film con Rai Documentari, avrà la sua anteprima internazionale al Bari International Film e Tv Festival, prima di andare in onda su Rai 3 il 29 marzo. Già dal titolo, è chiaro quale sia l’oggetto di interesse: Eleonora Abbagnato, colei che con la danza convive da sempre, da ancora prima di esordire in televisione a 11 anni, ballando in diretta in un programma presentato da Pippo Baudo.

Da allora, Eleonora Abbagnato non ha conosciuto alcun momento di sosta: a 18 anni, quasi come segno del destino, è stata ammessa come borsista, dopo un’audizione privata, alla Scuola di danza dell’Opéra di Parigi, dove la sua carriera sarebbe decollata molto presto divenendone l’étoile. Fino a quando è arrivato il momento della sua Soirée d’adieux.

Tra live e memoir, Eleonora Abbagnato – Una stella che danza parte da quell’ultimo spettacolo per affrontare un viaggio artistico durato quasi trent’anni. Protagonista ne è Eleonora Abbagnato stessa, accompagnata al pianoforte da Dardust. Ma tante sono le apparizioni che accompagnano il docufilm: Vasco Rossi, Claudio Baglioni, Ficarra e Picone, Elio Abbagnato, Piera Lo Monaco, Marisa Benassai, Evelina Virzi, Salvatore Perdichizzi, Luigi Bonino, Jérémie Bélingard, Benjamin Pech, Gillian Whittingham, Giancarlo Giammetti e Claude Bessy.

Con la partecipazione di Julia Balzaretti nel ruolo da bambina della madre Eleonora, direttrice dal 2015 del corpo di ballo dell’Opera di Roma.

Il poster del film Eleonora Abbagnato: Una stella che danza.
Il poster del film Eleonora Abbagnato: Una stella che danza.

L'ultima danza di Eleonora Abbagnato

In una serata emozionante e carica di significati, Eleonora Abbagnato, Étoile dell'Opéra di Parigi, si prepara a salutare il palcoscenico che per anni ha accolto le sue performance, lasciando un segno indelebile nella storia della danza. La sua "Soirée d'adieux" non è soltanto un addio al teatro parigino ma anche l'apice di un viaggio artistico e personale che ha toccato le corde più profonde dell'emozione e della passione per l'arte della danza.

La giornata di Eleonora Abbagnato inizia con un misto di emozioni che si intrecciano tra l'ansia e l'entusiasmo. Ogni momento, dal risveglio fino al calar del sipario, diventa parte di un rituale sacro, una danza intima e personale che precede quella pubblica. La preparazione di Eleonora Abbagnato non è solo fisica ma anche emotiva: ogni gesto, ogni movimento, si carica di ricordi, di sogni realizzati e di ostacoli superati. La ballerina si avvicina allo specchio, i suoi occhi riflettono la storia di una vita dedicata alla danza, un cammino costellato da successi, sacrifici, gioie e sfide.

Il documentario Eleonora Abbagnato – Una stella che danza, che racconta questa giornata speciale, si muove agilmente tra il presente e il passato, tessendo una narrazione che intreccia i ricordi di Eleonora con il vissuto dell'ultima serata. Attraverso foto, immagini d'epoca e testimonianze, si ricostruisce il percorso di una ragazza siciliana che, animata da un irrefrenabile desiderio di danzare, ha infranto ogni barriera per affermarsi nel mondo elitario dell'Opéra di Parigi. Eleonora Abbagnato si racconta infatti senza filtri, condividendo le emozioni, le paure e le ambizioni che l'hanno guidata verso la realizzazione del suo sogno.

“Ero una ragazzina piena di passione, con la danza nel cuore e un solo grande desiderio: ballare! Ma tutti i viaggi hanno un inizio e prima o poi una fine”, racconta la stessa Eleonora Abbagnato. “Dal primo momento che sono entrata in una sala di danza ho avuto questa voglia di lottare, perché la danza era quasi inarrivabile per me, nessuno faceva danza nella mia famiglia, nessuno mi portava a teatro, era completamente un altro mondo quello che vivevo”.

Eleonora Abbagnato.
Eleonora Abbagnato.

Un Viaggio Emotivo nel Cuore della Danza

Il docufilm Eleonora Abbagnato – Una stella che danza non è solo un omaggio a una carriera straordinaria ma anche un'immersione profonda nel significato stesso dell'arte della danza. Eleonora Abbagnato emerge come simbolo di dedizione, talento e passione, incarnando l'essenza di ciò che significa essere un'artista. La sua storia è un esempio luminoso di come l'arte possa elevarsi oltre i confini personali e culturali, toccando l'universalità dei sogni e delle aspirazioni umane.

Quando Eleonora Abbagnato sale sul palco per l'ultima volta, il pubblico assiste non solo a un addio ma anche a una celebrazione della vita e dell'arte. La performance è carica di un'intensità emotiva che trascende la pura esecuzione tecnica, diventando espressione di un legame indissolubile tra l'artista e la sua arte. In quel momento, il teatro diventa un tempio sacro dove passato, presente e futuro si fondono in un unico, eterno istante di bellezza.

L'ultima danza di Eleonora Abbagnato segna la conclusione di un capitolo ma anche l'inizio di un nuovo percorso, ricco di possibilità e di nuove avventure artistiche. La sua storia ci insegna che ogni fine è un nuovo inizio e che l'arte, nella sua infinita trasformazione, continua a ispirare, emozionare e unire le persone oltre ogni confine.

In questo viaggio emotivo e artistico, Eleonora Abbagnato – Una stella che danza si rivela non solo come il racconto di un addio ma come una celebrazione della danza, dell'arte e della capacità umana di sognare e realizzare i propri desideri. Eleonora Abbagnato, con la sua grazia, il suo talento e la sua forza, rimarrà per sempre un'icona della danza, un faro di ispirazione per le future generazioni di artisti.

Eleonora Abbagnato: Una stella che danza - Le foto del film

foto di Fabrizio Di Giulio
1/10
foto di Fabrizio Di Giulio
2/10
foto di Fabrizio Di Giulio
3/10
foto di Fabrizio Di Giulio
4/10
foto di Fabrizio Di Giulio
5/10
foto di Fabrizio Di Giulio
6/10
foto di Fabrizio Di Giulio
7/10
foto di Fabrizio Di Giulio
8/10
foto di Fabrizio Di Giulio
9/10
foto di Fabrizio Di Giulio
10/10
PREV
NEXT
Riproduzione riservata