Entertainment

Su Prime Video un film che non dimenticherete con al centro due sorelle

all my puny sorrows film prime video
Arriva su Prime Video il film All My Puny Sorrows, tratto da un best seller. Protagoniste sono le attrici Sarah Gadon e Alison Pill nei panni di due sorelle, di cui una vuole porre fine alla sua vita.

Prime Video propone in anteprima esclusiva dal 1° dicembre il film All My Puny Sorrows, diretto da Michael McGowan. Basato sul romanzo di successo di Miriam Toews, il film Prime Video All My Puny Sorrows infonde inaspettatamente un sottile umorismo attraverso la struggente storia di due amorevoli sorelle: una pianista di talento (Sarah Gadon) ossessionata dal porre fine alla sua vita, e una scrittrice in difficoltà (Alison Pill) che, lottando con la decisione dell’altra, fa scoperte profonde su se stessa.

Originale, pieno di sofferenza e dolore ma anche di bellezza, luce e amore, porta lo spettatore a seguire un viaggio emotivo indimenticabile.

La trama del film

Nel film Prime Video All My Puny Sorrows, Yolanda/Yoli Von Riesen (Alison Pill) ha preso una serie di decisioni sbagliate a seguito di un matrimonio fallito. La sua carriera come scrittrice di libri per bambini è in una fase di stallo, i suoi tentativi di trovare l'amore non sono ponderati, le sue finanze sono un disastro e, in più, è tormentata dal suicidio del padre (Donal Logue) avvenuto dieci anni prima.

Al contrario, sua sorella Elfreida/Elf (Sarah Gadon) sembra vivere una vita opposta. È una pianista di successo a livello internazionale, ha un marito fantastico (Aly Mawji), fan adoranti e una carriera che la porta in giro per il mondo per suonare in sale da concerto tutte esaurite. Tuttavia, quando tenta di uccidersi, tutto il suo successo diventa un'illusione. "Elf voleva morire mentre io volevo che lei vivesse: eravamo nemiche che si amavano," dice Yoli in una scena.

Mentre Yoli ed Elf sostengono le loro rispettive posizioni, il passato influenza il presente: non solo la scelta del loro padre, ma anche la loro oppressiva educazione mennonita. Mentre Yoli considera i ricordi come ragioni per vivere, Elf li vede come segni di una conclusione inevitabile.

Ma senza tenebre e tristezza. All My Puny Sorrows unisce infatti umorismo e dolore in modo tale che la tristezza più insopportabile viene spesso mitigata dalle risate. E attraverso tutto ciò, Yoli fa scoperte profonde su se stessa, soprattutto sulla vita complicata che sta vivendo.

Il poster originale del film Prime Video All My Puny Sorrows.
Il poster originale del film Prime Video All My Puny Sorrows.

L’amore tra sorelle

“Miriam Toews ha scritto un romanzo brillante che si basa vagamente sui suicidi di suo padre e sorella, separati da dieci anni”, ha commentato Michael McGowan, il regista del film Prime Video All My Puny Sorrows. “Il fatto che sia una "storia vera" conferisce al film ancora più dolore. Ciò che rende unica la storia è che Miriam esamina l'idea del suicidio come opzione plausibile per qualcuno apparentemente sano e con così tanto per cui vivere”.

“Al centro c'è la storia d'amore tra due sorelle. Poiché Elf vuole morire e Yoli vuole che lei viva, sono nemiche che si amano reciprocamente. Era imperativo che i due ruoli fossero solo interpretati da attrici incredibili, ma anche che la chimica tra di loro funzionasse. La storia apparentemente semplice diventa trascendente grazie a interpretazioni potenti”.

“Ero interessato a esplorare come il passato e il presente potessero essere intrecciati in modo uniforme per arricchire e guidare la narrazione, e come la conversazione che ognuno di noi ha nella propria testa, mentre le linee temporali si spostano continuamente, potesse essere rappresentata sullo schermo. L'idea che siamo presenti in una conversazione ma stiamo ancora pensando a eventi passati e come questo potesse essere rappresentato nel film era qualcosa che volevo catturare. Intercalando scene, i narratori diventano anche personaggi delle loro storie. È uno spostamento di prospettiva che non confonde né allontana lo spettatore dal film, cosa che volevo sperimentare”.

“Il motore narrativo è la storia del viaggio di Yoli da persona smarrita e metaforicamente senza casa, a qualcuno che ha trovato pace, direzione e, alla fine, casa. Ironicamente, dalla tristezza nasce l'arte (il romanzo di Miriam/Yoli) e l'illuminazione”.

All My Puny Sorrows: Le foto del film

1/6
2/6
3/6
4/6
5/6
6/6
PREV
NEXT
Riproduzione riservata