Bambine ribelli: storia di una collana simbolo del cambiamento

04-10-2022
Era il 2017 quando usciva il primo volume della serie, firmato da Elena Favilli e Francesca Cavallo. Da allora, milioni di copie sono state stampate e vendute in tutto il mondo, e sono usciti altri 3 volumi. Ma la storia continua: un altro libro della collana arriva in libreria il 4 ottobre

Era l’8 marzo del 2017, e in tutte le librerie italiane compariva sugli scaffali un libro dalla copertina e dal titolo decisamente accattivanti, un volume che si sarebbe rivelato rivoluzionario: “Storie della buonanotte per bambine ribelli”, firmato da Elena Favilli e Francesca Cavallo ed edito da Mondadori, una raccolta di fiabe che non narravano di principesse in pericolo e impotenti, salvate da principi valorosi, ma di cento donne più o meno celebri che si sono salvate da sole. Eroine moderne, a prescindere dall’epoca in cui hanno vissuto, che hanno cambiato le loro vite e anche quelle di moltissime altre persone scegliendo di combattere contro stereotipi e pregiudizi.

Da allora sono passati poco più di 5 anni, sono arrivati altri tre volumi della serie e le storie sono aumentate. Nel frattempo le favole di Favilli e Cavallo sono state stampate in oltre 6 milioni di copie e lette in oltre 85 paesi del mondo, diventando fonte di ispirazione per migliaia di bambine, ragazze e donne. Le due autrici, d’altro canto, sono state le prime a sfidare stereotipi e pregiudizi - proprio come le donne di cui hanno raccontato la storia - e per realizzare il sogno di pubblicare il libro hanno lanciato una “call” su scala mondiale, chiedendo fiducia: ad aprile 2016 hanno presentato il loro progetto sulla piattaforma di crowdfunding Kickstarter e sono riuscite a raccogliere oltre un milione di dollari da 70 nazioni diverse, riuscendo ad arrivare al traguardo. Il primo volume, uscito come detto nel marzo del 2017, contiene le storie di Maria Callas, Serena e Venus Williams, Malala Yousafzai, Rita Levi Montalcini, Margherita Hack, Maria Montessori, Marie Curie, Michelle Obama, Frida Kahlo, Nina Simone e molte altre tra scienziate, pittrici, astronaute, sollevatrici di pesi, musiciste, chef: esempi di coraggio, determinazione e generosità per chiunque voglia realizzare i propri sogni.

La tappe di un successo annunciato

Il libro è diventato nel giro di poche settimane un best-seller, oltre che il manifesto di un’intera generazione di bambine, ragazze e donne. Poco dopo è arrivato il secondo volume, in cui alle 100 donne del primo se ne sono aggiunte altre cento: Audrey Hepburn, che mangiava tulipani per sopravvivere alla fame ed è poi diventata un'inarrivabile icona di stile e una straordinaria filantropa; Bebe Vio, grintosissima campionessa di scherma malgrado una grave malattia; J.K. Rowling, che ha trasformato il fallimento in un punto di forza e ha cambiato per sempre la storia della letteratura. E poi poetesse, chirurghe, astronaute, giudici, acrobate, imprenditrici, vulcanologhe, cento ritratti che hanno contribuito a rendere la serie un cult. 

Nel 2020 è arrivato il terzo capitolo: 100 donne migranti che hanno cambiato il mondo, 100 biografie di donne che hanno lasciato il loro paese d'origine per una moltitudine di ragioni diverse e si sono faticosamente ricostruite. Tra loro Josephine Baker, ballerina e attivista, la rinomata chef Asma Khan, e poi Alice Guy, la prima regista della storia, e la cantante Carmen Miranda, Rihanna e la fumettista Marjiane Satrapi.  Un esercito di donne coraggiose e disposte a espandere le loro radici a chilometri di distanza, senza mai perdere l’identità. L’anno successivo è toccato al quarto volume, dedicato alle storie di 100 donne italiane straordinarie: dalla prima pilota di linea Fiorenza de Bernardi alla virologa a capo dello Spallanzani Maria Rosa Capobianchi, passando per  l’attrice Anna Magnani, l’imprenditrice Chiara Ferragni e la fumettista Takoua Ben Mohamed. 

VEDI ANCHE

Storie della buonanotte per bambine ribelli: in libreria le 100 giovani decise a cambiare il mondo

Culture

Storie della buonanotte per bambine ribelli: in libreria le 100 giovani decise a cambiare il mondo

I libri della serie hanno continuato a intrigare e incantare, a incoraggiare e a spronare, e nel 2022 arriva anche il quinto volume. Stavolta le protagoniste sono giovani donne che hanno fatto e continuano a fare la differenza nel generare il cambiamento. Culturale, sociale, economico, ambientale: le “changemaker” cui oggi affidiamo il nostro futuro, le cui biografie sono raccolte in “Storie della buonanotte per bambine ribelli: 100 ragazze di oggi per il mondo di domani”, in uscita il 4 ottobre. 

Riproduzione riservata