WomFactor

Gli attivisti che hanno fatto la storia dei movimenti LGBTQ+

Leonard Matlovich (1943 – 1988) è stato un attivista e veterano della guerra del Vietnam. Primo militare americano a fare ufficialmente coming out, si impegnò nella battaglia contro l’esclusione dei gay dalle forze armate. "Mi hanno dato una medaglia per aver ucciso due uomini e un licenziamento per averne amato uno".

Edie Windsor (1929 – 2017) è stata un’attivista americana per i diritti della comunità LGBTQ e la sua storia ha un ruolo chiave nel processo di riconoscimento del diritto al matrimonio degli omosessuali. La sua battaglia contro il governo federale portò al riconoscimento, nel 2013, di uguali diritti per le persone sposate gay.

Audre Lorde (1934 – 1992) è stata una celebre scrittrice e poetessa americana. Il suo successo letterario la portò a diventare una figura amatissima dei movimenti sociali per i diritti delle donne e degli omosessuali, ma anche per i diritti dei neri, anticipando di decenni il femminismo intersezionale. 

Christine Jorgensen (1926 – 1989) è stata una delle prime persone al mondo a sottoporsi a un’operazione chirurgica per cambiare sesso. Fu un’attivista per i diritti delle persone non binarie e transgender e la sua vita diventò un film, The Christine Jorgensen Story.

Bayard Rustin (1912 – 1987) è stato uno dei protagonisti dei movimenti per i diritti civili, per la nonviolenza e per i diritti gay negli Stati Uniti. Arrestato sia per aver rifiutato l’arruolamento sia per essere omosessuale, fu uno dei principali organizzatori della Marcia su Washington per il lavoro e la libertà.

Marsha P. Johnson (1945 – 1992), attivista e drag queen, è stata uno dei personaggi più influenti dei moti di Stonewall, gli scontri tra gruppi di omosessuali e la polizia di New York tra gli anni ’60 e ’70. Fondatrice del Gay Liberation Front, creò anche l'organizzazione "STAR" (Street Transvestite Action Revolutionaries).

Harvey Milk (1930 – 1978) è stato il volto e la voce più potente del movimento di liberazione omosessuale degli Stati Uniti. Fu il primo consigliere comunale apertamente gay a essere eletto in una delle maggiori città americane. Assassinato nel 1978, alla sua vita è stato dedicato il film Milk (2008), con Sean Penn.

Marielle Franco (1979 – 2018) è stata una delle attiviste più importanti della storia brasiliana. Nata e cresciuta in una favela di Rio de Janeiro, si è battuta per i diritti delle donne, dei poveri e delle persone LGBTQ+. Personaggio scomodo per le sue esternazioni contro la polizia, fu assassinata il 14 marzo del 2018.